10 modi per costruire l’indipendenza

 

Se dovessi sintetizzare tutto quello che serve per introdurre i nostri figli alla vita indipendente, lo farei con questo elenco. Introducendo queste abilità in anticipo e costruendole passo dopo passo, possiamo aiutare la persona autistica a ottenere gli strumenti che gli permetteranno di essere più autonoma per tutta la vita.

Rafforzare la comunicazione

Se tuo figlio ha difficoltà con la lingua parlata, un passo fondamentale per aumentare l’indipendenza è rafforzare la sua capacità di comunicare sviluppando abilità e fornendo strumenti per aiutare a esprimere preferenze, desideri e sentimenti. Prendi in considerazione l’introduzione di una comunicazione alternativa/aumentativa (CAA) e supporti visivi. I tipi comuni di CAA includono i sistemi di comunicazione per lo scambio di immagini (PECS), anche la lingua dei segni.

Introdurre un programma visivo

L’uso di un programma visivo può aiutare il passaggio da un’attività all’altra con meno sollecitazione. Rivedi ogni elemento del programma con tuo figlio e poi ricordagli di controllare il programma prima di ogni cambiamento. Nel tempo, sarà in grado di portare a termine questo compito con crescente indipendenza, esercitare il processo decisionale e perseguire le attività che lo coinvolgono.

Lavora sulle abilità di cura di sé

E’ essenziale introdurre attività di cura di sé nella  routine di tuo figlio. Lavarsi i denti, fare la doccia e altre attività della vita quotidiana sono importanti abilità di vita e introdurle il prima possibile può consentire ai nostri figli di padroneggiarle su tutta la linea. Assicurati di includere queste attività nel programma di tuo figlio in modo che si abitui ad averle come parte della routine quotidiana.

 

 

Insegna a tuo figlio a chiedere una pausa

Assicurati che tuo figlio abbia un modo per richiedere una pausa: aggiungi un pulsante “Pausa” sul suo dispositivo di comunicazione, un’immagine nel suo libro PECS, ecc. Identifica un’area tranquilla dove tuo figlio può andare quando si sente sopraffatto. In alternativa, considera di offrire cuffie o altri strumenti per aiutare a regolare l’input sensoriale. Anche se può sembrare una cosa semplice, sapere come chiedere una pausa può consentire a tuo figlio di riprendere il controllo su se stesso e sul suo ambiente.

Lavorare sulle faccende domestiche

Avere figli che completano le faccende domestiche può insegnare loro la responsabilità, coinvolgerli nelle routine familiari e impartire abilità utili da portare con sé quando invecchiano. Se pensi che tuo figlio possa avere difficoltà a capire come completare un’intera faccenda, puoi considerare l’utilizzo di un’analisi delle attività. Questo è un metodo che prevede la suddivisione di attività di grandi dimensioni in passaggi più piccoli. Se tuo figlio ha problemi all’inizio, assicurati di mostrare tu stesso i passaggi o di fornire suggerimenti.

Esercita le abilità con il denaro

Imparare a usare il denaro è un’abilità molto importante che può aiutare tuo figlio a diventare autonomo quando è in giro nel quartiere. Indipendentemente dalle abilità acquisite, ci sono modi in cui può iniziare a imparare le abilità del denaro. A scuola, considera l’aggiunta di competenze monetarie al PEI di tuo figlio e quando sei con lui in un negozio o in un supermercato, consentigli di consegnare i soldi alla cassa. Passo dopo passo, puoi insegnare ogni parte di questo processo. Il tuo bambino può quindi iniziare a utilizzare queste abilità in diversi contesti della comunità.

Insegnare le abilità di sicurezza nel quartiere

La sicurezza è una grande preoccupazione per molte famiglie, soprattutto quando i bambini diventano più indipendenti. Insegnare le regole stradali e altri importanti indicatori di sicurezza; familiarizzare con i trasporti pubblici. Considera la possibilità di dare a tuo figlio una carta d’identità con il suo nome, una breve spiegazione della sua diagnosi e una persona di fiducia da contattare.

Sviluppa abilità per il tempo libero

Essere in grado di dedicarsi al tempo libero e allo svago in maniera  indipendente è qualcosa che servirà tanto ai nostri figli per tutta la vita. Molte persone autistiche hanno interessi speciali in una o due materie. Puoi aiutarlo a tradurre questi interessi in attività ricreative adatte all’età.

 Insegnare la cura di sé durante l’adolescenza

E’ diverso questo aspetto rispetto alla cura di sè in  generale. Entrare nell’adolescenza e iniziare la pubertà può portare molti cambiamenti per un adolescente autistico, quindi questo è un momento importante per introdurre molte abilità igieniche specifiche. Gli ausili visivi possono essere davvero utili per aiutare tuo figlio a completare la sua routine di igiene personale ogni giorno. Potresti fare una lista di attività per aiutare tuo figlio a tenere traccia di cosa fare e poi appenderla in bagno. L’elenco potrebbe includere attività come la doccia, il lavaggio delle ascelle, il deodorante, il cambio dell’assorbente, il trucco, la spazzolatura dei capelli. Per rimanere organizzato, puoi mettere insieme un “kit” di igiene per tenere tutto ciò di cui tuo figlio ha bisogno in un unico posto.

Lavora sulle abilità professionali

Già dai 14 anni circa, i nostri figli dovrebbero avere alcune abilità professionali incluse nel PEI. Fai un elenco dei suoi punti di forza, abilità e interessi e usali per capire il tipo di attività professionale più adatta a lui. Questo è anche un momento per iniziare a pianificare il futuro. Considera tutti i modi in cui fino a questo punto hai promosso l’indipendenza di tuo figlio: capacità di comunicazione, cura di sé, interessi, attività e obiettivi per il futuro.

 

 

 

 

 

 

 

 

fonti: Emily Mulligan, membro dell’Autism Response Team,
autismspeaks