Esercizi concreti per dimostrare la comprensione del testo

 

Ho già parlato in passato di come introdurre la comprensione del testo, ma oggi vorrei proporvi modi semplici ed efficaci per valutare se i vostri bambini (allievi o figli che siano) capiscono veramente quello che chiedete loro. 

Ad esempio, potete scrivere (come nella foto) istruzioni dirette come queste. Il bambino legge e dovrebbe eseguire subito quello che gli chiedete per scritto. Se non lo fa, perché appunto non capisce, aiutatelo e poi ripetete la richiesta. Ares ha iniziato così la comprensione del testo. 

E’ possibile anche insegnare o generalizzare la lettura, mentre controllate la comprensione. Ad esempio, preparate schede come queste, dove il bambino vede una parola scritta, la legge correttamente, la riscrive sotto (opzionale) e poi abbina la parola giusta fra quelle che trova sul tavolo. Potete usare questo esercizio come apprendimento senza errore se c’è una sola parola da scegliere e renderlo più difficile inserendo più immagini e più parole da individuare:

Potete iniziare facendo delle richieste molto semplici con l’immagine accanto e poi sfumare piano piano l’immagine, aggiungendo sempre più parole. La sequenza sarebbe più o meno questa: 

 

Un altro modo semplice per controllare la comprensione dei vostri allievi o figli è la seguente, iniziando con richieste, come vedete, molto semplici, e aumentando poi il grado di difficoltà con richieste sempre maggiori e diverse:

 

Ricordatevi di personalizzare queste schede, scegliendo argomenti, soprattutto all’inizio, che i bambini conoscano bene. Poi, col tempo, potete spaziare fra diversi temi. 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Spunti da: mrspspecialties