Come valutare l’effetto di un farmaco, di Temple Grandin

 

Quando viene valutato un farmaco per modificare il comportamento di una persona con autismo, è necessario valutare i rischi rispetto ai benefici. I benefici del farmaco devono superare i rischi. Alcuni farmaci possono danneggiare il sistema nervoso e altri organi interni, come il fegato. Questi rischi sono maggiori nei bambini piccoli perché un sistema nervoso immaturo e può essere più sensibile agli effetti collaterali dannosi. 

Un buon principio generale è che l’uso di potenti farmaci dovrebbe essere evitato nei bambini piccoli quando il rischio è grande. Più giovane è il bambino, maggiore è il rischio. Ad esempio, sarebbe giustificato dare a un bambino piccolo il Prozac per fermare gravi lesioni personali, ma probabilmente non sarebbe giustificato se l’unico effetto fosse quello di renderlo leggermente più calmo. Se un farmaco migliorasse il linguaggio, allora probabilmente lo raccomanderei.

Il cervello di un adolescente o di un adulto è completamente formato e il rischio è minore. Molti adolescenti e adulti con autismo possono trarre beneficio dal Prozac o dallo Zoloft. Vedi il mio libro, Thinking in Pictures, o altri documenti che ho scritto per il sito Internet ( http://www.autism.org/ ). 

In alcuni casi esiste la possibilità che, se vengono somministrati troppi farmaci ai bambini quando sono piccoli, questi potrebbero non funzionare quando il bambino diventa adolescente e ne ha bisogno. Questo può essere un problema soprattutto con farmaci come l’Haldol o altri neurolettici. L’esperienza pratica ha dimostrato che l’integratore alimentare DMG è più sicuro per i bambini.

Un farmaco che funziona per cambiare il comportamento dovrebbe avere un effetto palese. Uno dei modi migliori per valutare un farmaco è una valutazione cieca. Un modo semplice per farlo è iniziare il farmaco e NON dirlo all’insegnante a scuola. Se l’insegnante dice “WOW, il comportamento di tuo figlio è migliorato notevolmente”, allora sai che il farmaco funziona. 

Per valutare un farmaco, è importante che le altre terapie non vengano modificate contemporaneamente. Cambia solo una cosa alla volta in modo da poter vedere gli effetti. Un nuovo farmaco non può essere valutato correttamente se il bambino si reca in una nuova scuola nello stesso momento in cui viene provato il farmaco. Se un farmaco non mostra benefici sufficienti per superare il rischio, allora dovresti sbarazzartene. Se il cambiamento non è evidente, se non è palese, probabilmente non vale la pena dare il farmaco. È anche importante iniziare solo un farmaco alla volta in modo che i suoi effetti possano essere valutati.

Molte persone con autismo stanno prendendo troppe cose diverse. Se la persona ha preso un farmaco per un lungo periodo, non deve mai essere bruscamente interrotto. Il dosaggio deve essere ridotto lentamente. Se provi un nuovo farmaco per alcuni giorni o settimane e decidi che non ti piace, di solito puoi fermarlo, ma è meglio consultare il medico di tuo figlio.

Ci sono molte diverse marche di farmaci. Ad esempio, Prozac, Paxil e Zoloft sono molto simili, ma c’è abbastanza differenza tra loro, ad alcune farà meglio il Prozac e ad altre farà meglio lo Zoloft. Ma se non ti piacciono, prova un altro. Se si utilizza un farmaco generico, NON cambiare marca. Trova un marchio che funzioni e rimani con esso.

Le persone con autismo hanno sistemi nervosi molto sensibili. Alcuni individui possono richiedere dosi molto più basse di farmaci rispetto alle persone con un normale sistema nervoso. Questo varierà da individuo a individuo. Se ad alcuni individui viene somministrata una dose troppo alta di un antidepressivo triciclico più vecchio o di uno dei nuovi farmaci, come Prozac o Zoloft, potrebbero esserci degli effetti collaterali. Gli antidepressivi hanno una finestra di dosaggio. Troppo poco non funziona e causa troppi effetti collaterali. 

Il primo segno di una dose troppo alta di un antidepressivo è il risveglio mattutino. Questo di solito può essere corretto abbassando la dose. Se il dosaggio eccessivo continua, la persona avrà insonnia, irritabilità, agitazione e aggressività. Per determinare la dose corretta, devi essere un buon osservatore. Deve essere dato abbastanza per essere efficace, ma troppo può avere quasi l’effetto opposto. 

Sia i genitori che i medici hanno riferito che quando l’antidepressivo è stato somministrato per la prima volta, la persona si è calmata e, circa due settimane dopo, è diventata pazza. Ciò è dovuto ad un lento accumulo nel sistema. Questo è particolarmente un problema con il Prozac. La dose deve essere abbassata al primo segnale di insonnia.

In questo articolo non ho discusso l’intera gamma di farmaci che possono essere utilizzati per l’autismo. I principi di base della valutazione del rischio rispetto al beneficio e l’uso di una valutazione cieca dovrebbero essere usati con tutti i tipi di farmaci che sono usati per migliorare il comportamento di un bambino e / o lo sviluppo del linguaggio.

 

Temple Grandin, Ph.D. 
Assistente Professor 
Colorado State University 
Fort Collins, CO 80523, USA 
(febbraio 1998)

Annunci