Germania: dove i genitori vogliono a tutti i costi una diagnosi di autismo per avere tutte le agevolazioni

Negli ultimi anni sono aumentati i casi di autismo in Europa e anche in Germania. Un nuovo studio ha suggerito che ai bambini tedeschi viene prescritta una terapia inappropriata a causa di diagnosi sbagliate di autismo. I genitori cercano di ottenere sempre una diagnosi di autismo appena se ne accorgono di un minimo problema nei loro figli perché ciò significa che i bambini riceveranno un aiuto extra a scuola.

I medici tedeschi stanno diagnosticando troppi bambini e giovani con autismo, ha dimostrato un nuovo studio di psichiatri e ricercatori infantili.

Un team guidato dallo psichiatra infantile Christian Bachmann e Falk Hoffmann, ricercatori di servizi sanitari presso l’Università Carl-von-Ossietzky di Oldenburg, ha scoperto che solo un terzo delle diagnosi di autismo nel 2007 rimaneva tale nel 2012. In molti casi, nei quali la diagnosi è stata poi tolta negli anni successivi, le persone addirittura ricevevano prescrizioni di cure o farmaci inappropriati. I ricercatori ritengono che molti di questi bambini potrebbero semplicemente avere un basso QI oppure una difficoltà di apprendimento, ma non l’autismo.

Diagnosi ingannevole

Gli autori dello studio ritengono che l’anomalia delle diagnosi riguardi soprattutto il sistema educativo tedesco: i bambini autistici del paese hanno diritto a un aiuto extra nelle scuole, incluso un aiuto per l’apprendimento e trattamenti cognitivi comportamentali mirati e progettati per l’autismo. Gli “aiutanti” sono spesso studenti di psicologia o insegnamento che trascorrono tra le 10 e le 20 ore settimanali seduti a fianco al bambino in classe per aiutarli ad apprendere.

Se vi trasferite in Germania e prendete la residenza, avete un lavoro e pagate l’assicurazione tedesca, dovreste tradurre la diagnosi da un traduttore tedesco, (puoi farlo anche inviando i documenti dall’Italia), il che faciliterá tutto l’iter burocratico. 

Poi andate dal pediatra locale, richiedete un esame specialistico, vengono fatti tutti i test al bambino e alla fine, dopo circa 4 mesi, ti dicono la diagnosi. Una volta ricevuta la diagnosi, la si presenta al pediatra e alla propria assicurazione sanitaria. Con la conferma della clinica e dell’assicurazione sanitaria potrai far richiesta per i vari aiuti quali:

-Tessera per viaggiare gratis con il bambino sui mezzi pubblici
-Asilo integrativo o insegnante di sostegno
-Contributo economico , circa 400 euro al mese (un po’ come l’accompagnamento)
-Terapie occupazionali o comportamentali all’asilo o presso i centri
-Logopedia

Non devi far altro che farti stampare la ricetta dalla pediatra e presentarla negli asili dove vorresti registrare tuo figlio e nei luoghi dove fará terapia. Per tutto questo non si paga un euro: é tutto incluso nell’assicurazione sanitaria.

Disturbo alla moda

Poiché l’autismo è complicato da diagnosticare, Bachmann ha voluto sottolineare che solo perché una diagnosi è cambiata nel tempo, ciò non significa che all’inizio ci sia stata necessariamente una diagnosi errata. “Ma hai la sensazione che le persone si chiedano troppo in fretta se si tratta di autismo quando si ha davanti un minore con anomalie comportamentali”, ha detto. 

Ma Bachmann insiste sulla nuova attenzione che l’autismo ha ricevuto negli ultimi anni e che sta avendo un effetto sui genitori. “C’è una pressione sociale: i genitori dicono:  “-gradiremmo una diagnosi di autismo, e se non me la dai te, andremo da qualche altra parte”, ha detto. “Potrebbe essere che ci sono meno soldi nei sistemi sanitari negli Stati Uniti e in Gran Bretagna, e che se hai l’autismo in Germania, hai accesso a determinati fondi di aiuto, potrebbe essere una tentazione in più”.

Altri disturbi

Secondo Bachmann, anche i bambini con disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD) potrebbero essere diagnosticati erroneamente come affetti da autismo, perché alcuni sintomi sono simili: mancanza di attenzione o interazione nelle situazioni sociali. Non solo, l’autismo può essere particolarmente difficile da diagnosticare nei bambini piccoli.

Molti bambini con autismo hanno anche difficoltà di apprendimento – ma c’è un ulteriore stigma collegato a quest’ultimo. “Penso che a volte sia forse più facile per i genitori affrontare l’idea di autismo come disabilità di apprendimento – l’autismo è spesso visto come meno stigmatizzante di una disabilità mentale”, ha detto Bachmann. La domanda quindi è se i bambini vengano sottoposti a test di QI durante la diagnosi, che può richiedere fino a due ore: “E direi che non tutti lo stanno facendo”, ha detto Bachmann.

“Ovviamente l’autismo suona meglio della disabilità mentale”, ha detto. “Ma questo non spiega questi numeri, e nessun genitore è felice di nessuna diagnosi come questa.”

La statistica in Germania parla di 38 su 10.000, numeri che provengono da un rapporto del 2016 che ha rilevato uno 0,22% allo 0,38% di 0-24 anni autistici. 

Il ministero federale tedesco dell’Istruzione e della ricerca sta finanziando una nuova rete di ricerca dal 2015 al 2019, che fornisce fino a 35 milioni di euro per indagare sui disturbi mentali allo scopo di elaborare e sviluppare migliori misure e strategie diagnostiche e terapeutiche per la popolazione del paese mediante ricerca clinica di base e traslazionale. A seguito di un bando competitivo per le proposte di ricerca intitolate “Rete di ricerca tedesca per i disturbi mentali”, è stata creata una rete di consorzi di esperti provenienti da strutture di ricerca in gran parte universitarie per bambini, adolescenti e / o adulti. Ogni consorzio focalizzerà la propria ricerca su un disturbo psichiatrico, compreso il disturbo dello spettro autistico, i disturbi d’ansia, il disturbo da deficit di attenzione e iperattività (ADHD), il disturbo bipolare e la depressione.

Gli adulti con disturbi dello spettro autistico (ASD) affrontano ancora molte sfide nel partecipare al mercato del lavoro e lottano per raggiungere e mantenere posizioni professionali adeguate, probabilmente a causa di problemi di comunicazione e interazione sociale. Gli studi hanno mostrato alti tassi di disoccupazione e ci sono molti casi di occupazione inadeguata. Poiché le conoscenze sulla partecipazione al mercato del lavoro tedesco sono scarse, si è intrapreso uno studio  per esaminare lo stato occupazionale, il tipo di occupazione e l’impiego inadeguato in un campione di adulti con autismo in Germania . 

Nonostante tutte queste agevolazioni  per gli autistici in Germania, va assolutamente detto che ancora non tutte le scuole pubbliche accettano ben volentieri i ragazzi con autismo. La maggior parte dei genitori deve rivolgersi alle scuole private oppure alle scuole speciali. Si lavora sempre di più per un’inclusione più equa, ma la strada è ancora lunga.

Se volete approfondire i dettagli dell’educazione ai disabili in Germania vi propongo qui di seguito le informazioni che ho tradotto dell’Agenzia europea per i bisogni e l’educazione inclusiva, che tratta, in maniera dettagliata come ci si gestisce anche con la scelta delle scuole (tradizionale, speciale ecc.), una volta arrivata la diagnosi di autismo. 

L’educazione ai disabili in Germania secondo l’Agenzia europea per i bisogni speciali e l’educazione inclusiva

Dagli anni ’80, gli alunni con disabilità sono stati sempre più inclusi nelle scuole tradizionali nell’ambito di progetti pilota scolastici, alcuni dei quali hanno assunto lo status di un tipo standard di scuola dal 1990. Inoltre, varie forme di cooperazione tra scuole tradizionali e scuole speciali hanno aiutato ad ottenere diversi approcci all’insegnamento inclusivo nella scienza dell’educazione.

Il sistema attuale

Länder (territori) cambiano o sono responsabili delle modifiche agli atti educativi riguardanti l’attuazione dell’istruzione inclusiva.

  • In quasi tutti i Länder , i genitori sono in grado di scegliere la scuola che preferiscono, anche per gli alunni con gravi disabilità. Nella maggior parte dei Länder le impostazioni inclusive iniziano nelle classi 1 e 5 (la scuola primaria termina con la classe 4, la scuola secondaria inizia con la classe 5).
  • Länder istituiscono centri di consulenza e supporto regionali (in futuro, in alcuni Länder , dovrebbero essere scuole senza studenti) per garantire e fornire sostegno all’apprendimento congiunto e al lavoro con bisogni speciali, sostegno e insegnante di classe. Si concentrano sulla valutazione, sulle misure preventive e sulla compensazione dello svantaggio in ciascuna scuola.
  • Esistono scuole o centri di bisogni speciali in ogni paese per tutte le disabilità, in particolare per gli studenti non udenti, ciechi, con disabilità visive o intellettive. I genitori possono sceglierli se è richiesto più supporto speciale.
  • Gli alunni con difficoltà di apprendimento o altre disabilità hanno diritto a una valutazione completa, a un piano di sostegno individuale, a un’educazione scolastica con supporto educativo speciale supplementare – forse con un limite di tempo -, cooperazione e insegnamento congiunto in più o in tutte le lezioni, trattamenti accompagnati da terapia, valutazione e diagnosi orientate alla terapia.
  • Tutti i Länder lavorano su strutture riguardanti la valutazione, le dimensioni delle classi, i rapporti tra studenti e insegnanti.

Per ulteriori informazioni, consultare la ” Struttura di base del sistema educativo nella Repubblica federale di Germania 

Sono inoltre disponibili ulteriori informazioni sull’organizzazione dei servizi educativi tradizionali in Germania

Requisiti di ammissione e scelta della scuola

Ai bambini e ai giovani con disabilità è richiesto di frequentare la scuola, così come i loro coetanei non disabili. Quando un bambino raggiunge l’età scolare, i suoi genitori o tutori li iscrivono alla Grundschule (scuola elementare ordinaria ) o alla relativa Förderschule (scuola speciale). Se si presume che uno studente non possa essere sufficientemente aiutato nelle lezioni in una scuola ordinaria senza un’assistenza educativa speciale, l’autorità di vigilanza scolastica riconosce che lo studente in questione ha SEN (disabilità) e viene presa una decisione su che tipo di scuola dovrebbe frequentare e dove (un certo tipo di Förderschule o una scuola tradizionale che offre assistenza aggiuntiva individuale). Gli alunni che frequentano una scuola tradizionale, ma non ricevono l’assistenza di cui hanno bisogno, possono essere trasferiti in un altro tipo di scuola durante la loro carriera scolastica.

La decisione sulla carriera scolastica di uno studente dovrebbe essere presa dopo la consultazione con i genitori e, per quanto possibile, con il loro consenso. Se i genitori non sono d’accordo con la decisione presa, possono rivolgersi ai tribunali.

Livelli di età e raggruppamento di alunni

I Förderschulen possono essere classificati in base a corsi di istruzione, gradi e gruppi di anni. Vari tipi di Förderschulen (ad es. per persone con disabilità sensoriali) combinano i corsi di istruzione delle scuole secondarie inferiori, secondarie e accademiche e portano alle qualifiche normalmente assegnate da queste scuole. Come per le scuole tradizionali, questi corsi educativi sono divisi in livelli primari e secondari e organizzati in gradi in base all’età. Tuttavia, le istruzioni possono essere distribuite su più anni rispetto alle scuole tradizionali.

Le scuole per studenti con difficoltà di apprendimento sono organizzate in gradi in base all’età o ai livelli di rendimento. Le scuole per studenti con disabilità intellettive comprendono quattro gradi, l’ultimo dei quali è noto come grado di lavoro ( Werkstufe ). Ogni livello è composto da diversi gruppi di anni. Questi 261 tipi di corsi di istruzione possono anche essere stabiliti in altre Sonderschulen / Förderschulen , ad esempio in una scuola speciale per persone con disabilità sensoriali.

Programmi e insegnamento

A causa della sovranità culturale esistente di ogni Land , tutti i Länder hanno una propria legislazione e un proprio programma. Il materiale, che è importante per il processo educativo, è definito in piani di studio o piani quadro che possono essere oggetto di argomenti, di area o interdisciplinari. I programmi di studio per tutti i tipi di scuola sono di competenza dei ministeri dell’educazione e degli affari culturali nei Länder. Sono pubblicati come regolamenti del Ministero della Pubblica Istruzione e degli Affari Culturali. Prendono la forma di istruzioni da un’autorità superiore e, come tali, sono vincolanti per gli insegnanti. Allo stesso tempo, i programmi di studio sono formulati in modo generale per lasciare in pratica agli insegnanti la libertà di insegnare i metodi. I programmi non riguardano solo i contenuti, ma anche gli obiettivi del corso e i metodi di insegnamento. Ciononostante, tutti gli insegnanti di una specifica materia o per un sostegno educativo speciale in una scuola tengono conferenze per raggiungere un certo grado di consenso su metodi, aiuti speciali e criteri di valutazione.

A livello di istruzione speciale in alcuni Länder, è iniziato un processo di riflessione relativo alla modifica dei programmi. I Länder hanno approvato una raccomandazione per “bilanciamento dello svantaggio” ( Nachteilsausgleich ). Gli alunni con SEN, insegnati dal programma mainstream (ad esempio quelli con menomazioni sensoriali), che non hanno menomazioni intellettuali ma hanno difficoltà a causa della loro disabilità, hanno diritto a Nachteilsausgleich  In pratica, questo potrebbe essere, ad esempio, una riduzione degli esercizi in una materia speciale o in una prova, più tempo per lavorare, aiuti tecnici e così via.

Oltre a Förderschulen per alunni con difficoltà di apprendimento e disabilità intellettive, tutte le scuole speciali lavorano sulla base di programmi di studio che, in termini di obiettivi educativi, contenuti delle lezioni e requisiti di performance, corrispondono a quelli delle scuole tradizionali ( Grundschule e dei corsi di formazione offerti dalla scuola secondaria scuole e Gymnasium ). Tuttavia, i metodi utilizzati devono tenere conto dei requisiti di apprendimento speciali e delle menomazioni relative ai singoli tipi di disabilità. Il volume delle lezioni stipulate negli orari delle scuole ordinarie è completato da lezioni di educazione speciale. Alcuni corsi di formazione a Förderschulen durano anche un anno in più rispetto a quelli delle scuole tradizionali. Le scuole per alunni con difficoltà di apprendimento e disabilità intellettive lavorano secondo le proprie linee guida che, come per tutti gli altri programmi, sono rilasciati dal Ministero dell’Istruzione e degli Affari Culturali del Paese in questione.

I Förderschulen sono spesso scuole per tutto il giorno o collegi. L’assistenza completa per l’alunno con disabilità è parte del concetto di insegnamento e con l’istruzione si completano a vicenda. L’istruzione è progettata per soddisfare le esigenze individuali e alcune lezioni si svolgono in piccoli gruppi o individualmente. Inoltre, le classi di Förderschulen sono particolarmente piccole. A seconda del tipo di disabilità, le misure terapeutiche come la fisioterapia, la terapia comportamentale, la logopedia e così via, sono integrate nelle lezioni. Se necessario, vengono utilizzati ausili e dispositivi tecnici e di disabilità.

Nella loro sessione plenaria del maggio 1994, i 16 Länder della Repubblica federale di Germania hanno sviluppato le raccomandazioni sull’educazione per bisogni speciali, sostituendo le precedenti linee guida del marzo 1972. Questo documento di base documenta lo sviluppo dell’istruzione speciale in tutti i Länder tedeschi . I ministri hanno concordato con la tendenza attuale di concentrarsi sul sostegno del singolo alunno piuttosto che sul suo deficit o sul tipo di scuola o istituzione.

Le raccomandazioni miravano a mantenere e sviluppare l’attuale varietà e il livello delle strutture educative speciali e ad incoraggiare gli sforzi per educare insieme i discenti con e senza disabilità. I ministri hanno raccomandato che eventuali modifiche debbano garantire la quantità e la qualità necessarie di sostegno speciale, consentire flessibilità in un sistema che combini diversi gradi di sostegno speciale e garantire che gli studenti con SEN – per quanto possibile – abbiano le stesse possibilità e opportunità tutte sulla Germania, indipendentemente dal luogo e dalla natura del sostegno speciale fornito.

Grande importanza dovrebbe essere data a una varietà di misure per prevenire le disabilità e incoraggiare il mainstreaming e la cooperazione all’interno dei diversi sistemi. Le scuole speciali tradizionali dovrebbero trasformarsi in centri di risorse per disabili e inclusione nelle scuole tradizionali.

Fino al 1999, il KMK ha emanato raccomandazioni per “l’enfasi del sostegno educativo individuale” ( Förderschwerpunkte ) in merito a:

  • Apprendimento
  • Discorso
  • Sviluppo emotivo e sociale
  • Sviluppo cognitivo
  • Sviluppo fisico
  • udito
  • Visione
  • Autismo
  • Malattia cronica.

Ognuno di questi Förderschwerpunkte fornisce informazioni sul punto di partenza dell’istruzione e le condizioni a questo livello di SEN, il fenomeno delle singole esigenze speciali e la sua diagnosi, l’offerta di istruzione per bisogni speciali e possibili collocamenti. L’utente riceve un’indicazione sulla cooperazione e sulla collaborazione, nonché sulle qualifiche del personale. Per quanto riguarda il Förderschwerpunkte , tutti i Länder sono in procinto di rivedere i loro programmi di studio.

Progressione degli alunni

La valutazione continua ha luogo a Förderschulen in modo simile alle scuole tradizionali. Per gli studenti con disabilità intellettive e disabilità molto gravi, la valutazione è limitata ai rapporti sullo sviluppo della personalità.

Promozione per il prossimo anno scolastico

Alla fine dell’anno scolastico, la Förderschule esamina se i bisogni dello studente possono ancora essere soddisfatti lì e in quale grado dovrebbero essere collocati o se lo studente dovrebbe trasferirsi in un’altra scuola speciale o in una scuola tradizionale. La decisione su quale grado un discente dovrebbe essere inserito è una questione per la scuola. Tuttavia, è l’autorità educativa che decide su un trasferimento scolastico, dopo la consultazione con i genitori e l’esame delle relazioni commissionate.

Rilascio di certificati o Diplomi

Se il tipo di disabilità o malattia lo consente, Förderschulen assegna qualifiche equivalenti a quelle ottenute dalle scuole tradizionali ( Hauptschulabschluss , Mittlerer Schulabschluss , Allgemeine Hochschulreife ), a condizione che l’istruzione si basi sui programmi del rispettivo tipo di scuola e che il corso educativo sia stato completato con successo. Le materie possono essere insegnate per più anni rispetto alle scuole tradizionali.

Per gli alunni a cui non è stato insegnato l’uso dei programmi delle scuole tradizionali, come quelli con disabilità intellettive, il Consiglio degli insegnanti ritiene che un corso educativo sia stato completato con successo quando l’alunno ha superato con successo tutti i livelli scolastici previsti.

Transizione dalla scuola al lavoro

Nel prendere la decisione sulla carriera scolastica di uno studente, la scuola interessata e l’autorità di vigilanza scolastica cooperano con varie agenzie all’interno e all’esterno del sistema scolastico. Questi includono i servizi psicologici scolastici, l’ufficio di salute pubblica, l’ufficio di assistenza ai giovani e le agenzie di consulenza scolastica (ad esempio, nel caso di problemi comportamentali e controversie interne).

Particolare importanza è attribuita all’integrazione dei giovani con disabilità nella forza lavoro. L’istruzione obbligatoria non termina con un’istruzione generale; piuttosto, include la formazione professionale o pre-professionale, a volte in Sonderschulen / Förderschulen professionale. Gli alunni sono preparati a prendere una decisione sulla loro scelta di carriera nelle scuole che offrono istruzione generale (in materie quali studi di lavoro e visite a imprese e tirocini). Le scuole cooperano in questo settore con i dipartimenti di orientamento professionale delle agenzie pubbliche di collocamento.

L’obiettivo è che le persone con disabilità si sottopongano a un apprendistato in un’occupazione riconosciuta che richieda una formazione formale sotto il doppio sistema, nella misura in cui le loro capacità di apprendimento lo consentano. La parte scolastica della formazione professionale si svolge nelle scuole professionali tradizionali ( Berufsschulen ) o in istituti per persone con disabilità. La prima fase della formazione è di solito completata a tempo pieno come anno di formazione professionale di base ( Berufsgrundbildungsjahr ). Può essere preceduto da un anno di formazione pre-professionale ( Berufsvorbereitungsjahr ). La formazione pratica si svolge in aziende, centri di formazione interaziendali o in laboratori di formazione professionale per persone con disabilità.

Oltre alla formazione all’interno del doppio sistema, le opportunità di formazione sono disponibili nelle scuole professionali a tempo pieno. Agli alunni con qualifiche scolastiche adeguate viene anche offerta l’opportunità di continuare la loro istruzione (nella Fachoberschule o nella Fachschule ). Queste istituzioni, che forniscono formazione professionale per le persone con disabilità, di solito hanno un ampio bacino di utenza e offrono alloggi per studenti.

Se un apprendistato non è possibile, i giovani con disabilità ricevono una formazione preparatoria adeguata alle loro capacità e competenze individuali, sia per un’occupazione che consenta loro di condurre una vita indipendente o per l’impiego in un laboratorio per persone con disabilità allo scopo di facilitare futura integrazione permanente in un ambiente di lavoro.

Nei primi anni

L’educazione della prima infanzia comprende tutte le istituzioni gestite da servizi di assistenza sociale per la gioventù non pubblici e pubblici che si occupano di bambini dal momento in cui raggiungono l’età di tre anni fino a quando non iniziano la scuola. L’asilo è la forma tradizionale di educazione istituzionalizzata per i primi anni in Germania per i bambini di 3-6 anni. Alcuni Länderdispongono di strutture di assistenza per bambini di età compresa tra i quattro mesi e i sei anni.

Oltre all’asilo nido, in questo settore esistono altre forme di istituzioni e strutture di cura.

Alcuni Länder hanno istituito classi pre-primarie ( Vorklassen ) per bambini di 5 anni che non hanno ancora raggiunto l’età dell’obbligo scolastico, ma i cui genitori vogliono che ricevano assistenza per la preparazione alla scuola primaria. La frequenza è volontaria.

Nel caso dell’educazione per bisogni speciali, vengono forniti i seguenti tipi di educazione per l’infanzia:

  • Asilo speciale ( Sonderkindergarten ) o asilo nido di supporto ( Förderkinderkarten ), che cura e sostiene solo i bambini con disabilità.
  • Scuola dell’infanzia di integrazione ( ntegrations-Kindergärten ), che accetta bambini con e senza disabilità.

Educazione speciale

Lo sviluppo e l’organizzazione dell’istruzione speciale nei Länder è stato armonizzato da diverse decisioni adottate dal KMK, in particolare dalle “Raccomandazioni sull’organizzazione dell’istruzione speciale” ( Empfehlung zur Ordnung des Sonderschulwesens, decisione del marzo 1972), raccomandazioni per tutti i tipi di scuole speciali ( Sonderschulen ) e la “Raccomandazione sull’educazione speciale nelle scuole della Repubblica federale di Germania” (KMK, 6 maggio 1994). La situazione attuale è documentata nella ” Raccomandazione sull’educazione inclusiva nelle scuole della Repubblica federale di Germania ” (in tedesco).

Definizioni di bisogni speciali

Dall’anno scolastico 1999/2000, tutti i Länder hanno accettato di accettare una definizione comune di istruzione per i bisogni speciali. A causa delle diverse situazioni e leggi dei Länder , questa definizione comune deve essere abbastanza ampia. L’educazione per bisogni speciali significa sostegno specifico per gli alunni con disabilità. L’area di responsabilità dell’educazione per bisogni speciali nella Repubblica federale di Germania per quanto riguarda tutti gli aspetti organizzativi si riferisce esclusivamente a esigenze speciali nel contesto della disabilità.

Gli alunni che hanno problemi a causa di determinate disabilità e / o che necessitano di ulteriore sostegno educativo a causa di situazioni problematiche, così come gli alunni con difficoltà di apprendimento temporaneo (ad esempio studenti lenti, difficoltà di lettura e scrittura), sono supportati da una combinazione di misure di differenziazione all’interno della struttura del sistema generale di supporto.

Programmi educativi correttivi o individuali basati sull’offerta della struttura generale e supporto per situazioni problematiche durante il processo di apprendimento. La Repubblica federale di Germania dispone di un quadro completo di misure speciali per fornire consulenza e supporto aggiuntivi per tutti i tipi di situazioni che potrebbero sorgere nella vita quotidiana della scuola.

L’istruzione speciale è classificata in base ai requisiti educativi speciali degli alunni nelle seguenti categorie:

  • Cieco
  • Deficit visivo
  • Sordo
  • Problema uditivo
  • Disabilità intellettuale
  • Disabilità fisica
  • Difficoltà di apprendimento
  • Problemi comportamentali
  • Comprensione della parola
  • Malattia / esigenze mediche.

È necessario menzionare che c’è stata una tendenza evidente: nella pratica, ci sono molti problemi nell’affrontare queste categorie, dato che molti alunni con disabilità non possono essere chiaramente classificati. È necessario considerare un numero crescente di alunni con disabilità multiple. Pertanto, la Repubblica federale di Germania ha accettato di utilizzare il termine “alunno con esigenze di istruzione speciale o SEN in materia di sviluppo” ( Schüler mit sonderpädagogischem Förderbedarf ). La definizione è spiegata nella raccomandazione del KMK del 1994:

L’istruzione per i bisogni speciali in relazione allo sviluppo è quella di fornire a bambini e adulti con disabilità o che hanno limitate possibilità di istruzione, sviluppo e apprendimento. Terapia e aiuti sociali da servizi scolastici esterni aggiuntivi potrebbero essere necessariamente inclusi.

Con questa definizione, la capacità di ciascuna scuola di promuovere lo sviluppo degli alunni soddisfacendo i compiti e le esigenze educative speciali necessarie è un elemento importante. Questa è la chiave per tutte le misure didattiche e metodologiche, nonché il quadro delle condizioni per ogni singolo alunno all’interno della scuola.

Forme di educazione speciale

Educazione mainstream

I bambini e i giovani con SEN possono frequentare le scuole tradizionali, a condizione che siano garantiti l’assistenza educativa speciale richiesta, il supporto pratico e il giusto ambiente fisico. Gli insegnanti di educazione speciale sono impiegati a Sonderschulen / Förderschulen e nelle scuole ordinarie che soddisfano SEN, ad esempio fornendo assistenza e consulenza mobili e istruzioni di cooperazione con un altro insegnante in classi inclusive. Oltre all’ambiente esterno, questo richiede anche insegnanti qualificati di educazione speciale, forme individualizzate di pianificazione, realizzazione e monitoraggio del processo di insegnamento e cooperazione coordinata tra il personale docente e specialista coinvolto. Il supporto educativo speciale è fornito durante le lezioni di classe e, se necessario, insieme alle lezioni.

Insegnare in contesti inclusivi con gruppi di apprendimento eterogenei

All’interno del crescente processo di inclusione, le condizioni per l’apprendimento sono cambiate. Scuole e insegnanti concordano sempre più su concetti di forme più aperte di insegnamento e apprendimento. I curricula per le scuole concedono esplicitamente molta libertà agli insegnanti. Incoraggiano gli insegnanti a concentrarsi sullo sviluppo individuale e sui bisogni speciali dei discenti, piuttosto che su obiettivi formali di insegnamento.

Conseguenze e cambiamenti evidenti nei metodi sono, per esempio:

  • Apprendimento orientato alle operazioni
  • Apprendimento in gruppi di diversi livelli
  • Insegnare con obiettivi differenziati
  • Evitare i segni, in connessione con il riconoscimento dei progressi individuali nell’apprendimento
  • Curricula come direzione e libertà educativa
  • Requisiti obbligatori generali in conformità con i requisiti individuali
  • Orari settimanali
  • Tempo di allenamento per una pratica costante
  • Organizzazione di attività individuali / di gruppo
  • Imparare facendo, imparare con tutti i sensi.

In relazione ai programmi:

  • Adattamento dell’insegnamento / apprendimento agli interessi degli studenti
  • La scuola come spazio di vita
  • Ambiente come luogo di apprendimento
  • Requisiti di ortografia di libri, calligrafia e layout del testo come motivazione e aiuto alla lettura
  • Importanza dei curricula in relazione alle domande e alle idee degli studenti.

Per quanto riguarda le istituzioni:

  • Rafforzare il principio di un insegnante di classe – designazione degli insegnanti in base al numero di alunni
  • Le richieste globali non possono essere soddisfatte dagli insegnanti
  • Creazione di un quadro organizzativo che incoraggia l’insegnante a compiere piccoli passi verso il cambiamento: “riforma complementare”
  • Istruzione regionale per gli insegnanti come strumento per lo scambio di esperienze e la promozione della pianificazione congiunta
  • Livello introduttivo, passaggio dal gioco all’apprendimento
  • Test di classi correttive.

Questo elenco di argomenti servirà come linea guida per le discussioni attuali in corso, in quanto si concentra sulle principali tematiche relative al processo di movimento verso l’inclusione.

I Ministri hanno convenuto che i bambini e gli adolescenti con SEN potrebbero essere ammessi alle scuole tradizionali, a condizione che queste ultimi siano in grado di offrire il necessario supporto educativo, attrezzature e strutture. Se ciò non accade e non si potessero offrire condizioni soddisfacenti, gli alunni con disabilità dovrebbero essere istruiti in scuole speciali (generali o professionali). In ogni caso, vi è la necessità di una cooperazione molto stretta tra scuole e genitori, tra insegnanti e tra scuole e altre agenzie interessate, ad esempio agenzie di salute pubblica, servizi medici, servizi di assistenza ai giovani.

Nel 2009 è stato istituito il premio Jakob Muth-Preis per le scuole inclusive. Molte scuole partecipano alla competizione e dimostrano la gamma di innovazione, curricula e sviluppi scolastici relativi all’educazione inclusiva in Germania.

Sostegno educativo speciale sotto forma di misure di cooperazione

La cooperazione tra Sonderschulen / Förderschulen e le scuole tradizionali esiste indipendentemente dai più recenti tentativi di insegnamento inclusivo (fare riferimento alla sezione “Sviluppo dell’inserimento”). Quando un alunno viene trasferito da un tipo di scuola a un altro, gli insegnanti ei presidi delle scuole interessate lavorano insieme. È sempre possibile per gli alunni tornare alle scuole tradizionali. L’autorità educativa decide se trasferire un alunno a seguito di una richiesta da Sonderschule o da genitori o tutori legali. Gli alunni delle scuole speciali per studenti con difficoltà di apprendimento possono essere ammessi in una Grundschuleo scuola secondaria se c’è la possibilità che saranno in grado di affrontare le lezioni e raggiungere il successo. Le scuole per studenti con difetti del linguaggio e studenti con problemi comportamentali sono concepite come scuole di transizione. Mirano ad alleviare il discorso e i problemi comportamentali a tal punto che gli alunni possono tornare a una scuola tradizionale. Un focus sull’istituzione ha lasciato il posto a un focus sui bisogni dell’individuo.

Recentemente, si sono sviluppate diverse forme di cooperazione istituzionale ed educativa tra scuole tradizionali e scuole speciali. Alcuni di questi fanno parte di progetti pilota scolastici o di programmi d’azione gestiti dai Länder . Si va dalle attività extra-curriculari comuni e alle lezioni inclusive, fino a tenere lezioni nelle stesse sedi. Ciò può essere di grande beneficio sia per le lezioni che per la vita generale della scuola.

Precedentemente, il concetto prevalente quando si effettuavano scelte per la carriera scolastica di un alunno (ovvero la decisione a favore di una scuola ordinaria o di una scuola speciale) era il bisogno di istruzione in una scuola speciale. Da allora è stato sostituito dal concetto di Sonderpädagogischer Förderbedarf(SEN), che significa istruzione, istruzione, terapia e requisiti di cura, a seconda delle disabilità fisiche e degli svantaggi sociali di un individuo, a seconda delle impostazioni istituzionali. Questo sviluppo è stato influenzato da una nuova comprensione delle disabilità e dei bisogni educativi, da tecniche diagnostiche migliorate, da un’efficace individuazione precoce e prevenzione, nonché da migliori condizioni generali nelle scuole ordinarie (ad esempio un migliore rapporto insegnante-alunno), approcci più aperti all’istruzione e educazione e, infine, un maggiore apprezzamento dei benefici per gli alunni di frequentare una scuola vicino alla loro casa.

Sebbene non sia possibile rinunciare completamente a Sonderschulen / Förderschulen , non dovrebbero essere l’unico luogo di apprendimento disponibile per gli alunni con disabilità. Le seguenti forme di educazione speciale esistono oggi una accanto all’altra:

Sostegno educativo speciale attraverso misure preventive

Le misure preventive e la cooperazione interdisciplinare nell’intervento precoce stanno diventando sempre più importanti. Gli alunni che affrontano la minaccia della disabilità ricevono assistenza preventiva per aiutare a contrastare l’emergere della disabilità. Le misure preventive comprendono la consulenza cooperativa a insegnanti, genitori e altri professionisti. Particolare importanza è attribuita alla cooperazione interdisciplinare nelle prime fasi dell’assistenza.

Supporto educativo speciale nell’insegnamento / lezioni congiunte

La possibilità di istruzione con supporto speciale nelle scuole ordinarie, come menzionato prima in collaborazione con, o con l’assistenza e il supporto pratico di, un insegnante specialista o altri professionisti o, in alcuni casi, un assistente sociale. Il supporto speciale è fornito all’interno della classe, durante le lezioni di classe e, se necessario, al di fuori dell’insegnamento in aula, a tempo parziale oa tempo pieno a seconda della situazione individuale, organizzativa, personale o istituzionale. Questa forma garantisce il diritto del discente ad un ambiente scolastico locale.

Supporto educativo speciale nelle scuole speciali

I bambini e i giovani la cui SEN non può essere soddisfatta all’interno di una scuola tradizionale ricevono istruzioni a Förderschulen, a Berufsschulen con particolare attenzione a diversi tipi di sostegno educativo speciale o in istituzioni comparabili. In base all’Accordo di Amburgo tra i Länder dell’ottobre 1971 sull’armonizzazione del sistema scolastico, la struttura scolastica di base applicabile a tutti i Länder è tale da distinguere chiaramente tra le scuole tradizionali e le scuole speciali (generalmente denominate Förderschulen , ma anche denominate Sonderschulen , Förderzentren o Schulen für Behinderte in alcuni Länder ).

Tipi di scuole speciali

Secondo le Raccomandazioni sull’organizzazione dell’istruzione speciale ( Empfehlung zur Ordnung des Sonderschulwesens , Risoluzione del KMK del 16 marzo 1972), esistono dieci diversi tipi di scuole speciali:

  • Scuole per non vedenti
  • Scuole per non udenti
  • Scuole per ipovedenti
  • Scuole per non udenti
  • Scuole per persone con disabilità intellettive
  • Scuole per persone con disabilità fisiche
  • Scuole per studenti malati
  • Scuole per studenti con difficoltà di apprendimento
  • Scuole per studenti con difetti del linguaggio
  • Scuole per studenti con problemi comportamentali.

Ci sono anche istituzioni che non possono essere assegnate alle singole categorie di disabilità. Alcune scuole speciali lavorano come scuole tutto il giorno ( Ganztagsschule ) e altre come collegi.

Förderschulen deve essere in grado di fornire l’attrezzatura tecnica necessaria e gli ausili didattici speciali. Possono rivolgersi a organizzazioni esterne per ottenere assistenza, come terapia, assistenza e sostegno sociale. I Förderschulen variano a seconda del tipo di educazione speciale su cui si concentrano e dei corsi di formazione offerti. Forniscono supporto agli studenti in qualsiasi sviluppo che possa portare al loro possibile trasferimento in una scuola tradizionale e alla formazione.

Sostegno educativo speciale all’interno dei centri di risorse per l’educazione speciale ( Förderzentren )

Nella Repubblica federale di Germania, vi è un crescente sviluppo di speciali centri di supporto pedagogico. Diversi Länder utilizzano un know-how pedagogico speciale sviluppando scuole speciali nei centri di risorse e dando loro una maggiore area di esercizio e responsabilità.

L’obiettivo dei centri di educazione speciale ( sonderpädagogische Förderzentren ), o come istituzioni regionali o sovraregionali, è quello di soddisfare esigenze particolari individuali o una serie di bisogni diversi (ad esempio sviluppo fisico e motorio, udito e vista, ecc.) E di garantire educazione speciale in forme integrative, ospedaliere e cooperative. Questa forma di educazione si basa il più vicino possibile alla casa e fornita da specialisti. Nell’ambito della responsabilità dei centri di educazione speciale per le misure preventive, il sostegno è fornito anche prima della determinazione del SEN, a volte già nell’asilo nido.

Il compito principale di un Förderzentrum è quello di sviluppare ulteriormente la professionalità e l’organizzazione istituzionale, in particolare, come riconsiderare le concezioni della tradizionale scuola speciale al fine di sviluppare una cooperazione lavorativa tra scuole speciali e tradizionali.

Il termine Förderzentrum ha significati diversi a seconda della Terra in cui si trova. Ciò è dovuto alla sovranità culturale dei Ländertedeschi . Ci sono differenze nelle concezioni e negli obiettivi del Förderzentrum . Facendo riferimento a questo, il KMK – nella loro raccomandazione sulle condizioni e la localizzazione del supporto educativo speciale – ha avanzato proposte relative a misure preventive, istruzione congiunta nelle scuole ordinarie, scuole speciali e cooperazione inter-scolastica.

In generale, i Förderzentren si sviluppano dalle tradizionali scuole speciali. Alcuni di loro sono responsabili di un distretto o di una città specifici (ad es. Scuole per l’apprendimento, il comportamento, la parola e la menomazione intellettuale). Altri sono responsabili dell’intero territorio (ad es. Scuole per non udenti e ipoudenti, per non vedenti e ipovedenti, per studenti con disabilità fisiche o discenti con difficoltà comportamentali) o anche per altri Länder .

La maggior parte dei Länder concorda sul fatto che, a lungo termine, l’inclusione può avere successo solo se il processo di Förderzentren si espande in una cooperazione più integrativa. Questa potrebbe essere la chiave per superare le relazioni tradizionali tra le scuole speciali e le scuole tradizionali.

Istruzione speciale nel settore della formazione professionale e durante la transizione verso un ambiente di lavoro

Ai giovani con SEN dovrebbe essere data l’opportunità di ricevere una formazione professionale in un’occupazione riconosciuta che richiede una formazione formale ( Anerkannter Ausbildungsberuf ). Laddove ciò non sembra fattibile, dovrebbero essere autorizzati a svolgere un’attività lavorativa appositamente concepita per le persone con disabilità, allo scopo di facilitare future inclusioni permanenti in un ambiente di lavoro. Se anche questo non è praticabile, il giovane deve essere preparato per un’occupazione che sia stata adattata alle sue capacità e abilità individuali e consenta loro di condurre una vita indipendente o essere preparati per l’impiego in un laboratorio per persone con disabilità.

Raro sostegno educativo speciale in classi speciali

Rari corsi di educazione speciale sono stabiliti in specifiche aree disciplinari (ad es. Comportamento sociale emotivo) dell’istruzione speciale e allo stesso modo per il supporto educativo degli studenti che presentano difficoltà temporanee (ad es. Malattia). Educatori speciali insegnano, sostengono e si prendono cura di questi gruppi di apprendimento.

Cooperazione con altri servizi / networking

La forma più importante di accordo cooperativo all’interno del sistema educativo tedesco è quella tra i 16 diversi Länder . Questa è una situazione importante e necessaria a causa della sovranità di ciascuno dei Länder .

Il KMK è lo strumento per la cooperazione tra i governi dei Land nell’educazione. Il KMK si basa su un accordo tra i Länder . Si occupa di questioni di politica culturale di importanza sovraregionale, con l’obiettivo di formare un punto di vista comune e una volontà comune e rappresentare interessi comuni. Le risoluzioni KMK hanno lo stato di raccomandazioni. È l’impegno politico dei ministri competenti a trasformare le raccomandazioni in legge, fino a quando non vengono adottate come legislazione vincolante dai parlamenti dei 16 Länder .

La maggior parte dei Länder ha creato reti educative attorno ai propri sistemi scolastici, in una comunità o in tutto il Land . L’obiettivo è garantire i migliori benefici agli alunni disabili. Vi è una stretta collaborazione con i servizi sociali, i terapeuti, le istituzioni per lo sviluppo dei bambini, le associazioni e così via.

Negli ultimi anni, a livello di problemi sociali ed emotivi, è stata stabilita una stretta cooperazione tra istruzione e servizi per la gioventù e il welfare. L’accento principale è sull’unificazione delle risorse per garantire migliori benefici dalle risorse esistenti.

Strutture alternative nell’educazione speciale

Istituti scolastici privati

Il settore privato svolge un ruolo piuttosto apprezzabile nell’insegnamento speciale, rappresentando il 15% del numero totale di alunni (statistica KMK, 2006.). Chiese, organizzazioni per il benessere e altri enti non pubblici gestiscono Förderschulen , spesso in collaborazione con abitazioni residenziali. Queste scuole sono anche soggette alla supervisione dello stato. Nei loro metodi di insegnamento, nelle misure di riabilitazione e nell’assistenza all’infanzia e nella supervisione, talvolta perseguono il proprio modo di promuovere un sostegno educativo speciale.

Misure speciali per bambini e giovani provenienti da contesti migratori

Le sezioni sull’istruzione primaria e secondaria delineano le misure di sostegno specifiche per i bambini e i giovani provenienti da contesti migratori. Questi studenti frequentano generalmente la Grundschuleo le scuole generali a livello secondario. Per quanto riguarda le misure per migliorare le competenze linguistiche nel settore preprimario, la gamma di strumenti metodici per diagnosticare e migliorare le competenze linguistiche è attualmente in fase di ulteriore sviluppo da un punto di vista accademico. Strumenti importanti a questo proposito comprendono la valutazione della fase della competenza linguistica prima dell’ingresso nella scuola e, se necessario, i successivi corsi di promozione della lingua. Queste e altre misure sono progettate per supportare in particolare gli studenti e gli studenti migranti con deficit nello sviluppo del linguaggio, nonché per compensare gli svantaggi sociali.

Indicatori di qualità

L’obiettivo di un sostegno educativo speciale è quello di consentire ai bambini e ai giovani che hanno una disabilità o che affrontano la minaccia di invalidità di esercitare il loro diritto a una forma di istruzione e istruzione adeguata alle loro capacità personali. I bambini e i giovani ricevono sostegno sotto forma di misure di assistenza individuale in modo che possano raggiungere il più alto livello possibile di inclusione a scuola e al lavoro, partecipare alla società e condurre una vita indipendente il più possibile.

In base ai risultati del programma per la valutazione internazionale degli studenti (PISA), i ministri dei Länder hanno concordato misure specifiche:

  • fissare gli standard per le materie principali in tutti i Länder;
  • ottimizzare la transizione dalla scuola materna alla scuola;
  • intensificare i programmi di sviluppo del linguaggio, in particolare per gli alunni immigrati;
  • migliorare la capacità di lettura e di lettura degli alunni tedeschi.

Ulteriori sviluppi generali legati al miglioramento della qualità includono:

  • L’autonomia scolastica è stata rafforzata in tutti i Länder .
  • Tutte le scuole di tutti i Länder hanno sviluppato programmi scolastici individuali – ora il processo di valutazione è in corso.
  • Tutte le scuole in Germania hanno accesso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Tutti i Länder tedeschi hanno attuato il piano educativo individuale come obbligatorio, come contributo per garantire la qualità dell’istruzione per i bisogni speciali. Non verranno definiti ulteriori standard, ma il piano di formazione individuale si basa sulle capacità e abilità individuali dell’alunno con SEN.

 

Ultimo aggiornamento 09/04/2018
Riferimenti: www.dw.com
https://www.ncbi.nlm.nih.gov
www.expat.com/forum (questo è un forum dove potete informarvi, con altri genitori, su quali vantaggi, documenti, scuole, ecc, nel caso dobbiate trasferirvi in Germania)

Ti è sembrato utile questo articolo? Lascia un commento