A.B.A. Lista di rinforzi naturali

– Date il comando “Vai a giocare”, poi trattenete il bambino per la camicia da dietro. Fatelo diverse volte. Di solito questo genera un sorriso e se smettete sarà il bambino a venire vicino di schiena per farsi trattenere.
– “Ti mangio i piedini!”: prendete i piedi del bambino e avvicinateli alla vostra bocca facendo dei suoni come se voleste mangiarli. Non importa se il bambino ha linguaggio ricettivo o no, dopo la prima o la seconda volta che li allontanate ridendo il bambino vi porgerà da solo i piedi. 5
– Dite “fai questo” e ruggite. Quando il bambino lo fa, fate finta di avere paura e cascate dalla sedia. Potrebbe volerci un po’ perché il bambino ripeta il suono, ma a tutti piace vedere che reagite a qualcosa fatto da loro.
– Mettete la vostra testa sulla pancia del bambino e fategli il solletico.
– “Arrotolate” la vostra mano come se fosse un giocattolo (fino al limite possibile), poi lasciatela andare e fate finta che si svolga sul tavolo e sul bambino con un movimento tipo “flip-flap”.
– Fate finta di dormire e russare sonoramente in grembo al bambino, poi svegliatevi improvvisamente al suono della campanella (din din din).
– Rappresentate le emozioni, tipo arrabbiato (grrr), triste (piangendo forte), felice (molto allegro e cantante una canzone).
– Dite “Dammi cinque”, ma poi perdete la mano dentro la manica, fate in modo che il bambino vi aiuti a trovarla, poi perdete l’altra … ares 2 anni dic 03 005
– Mettete una bottiglia d’acqua sulla testa del bambino e fate in modo che ne versi qualche goccia, anticipando la cosa.
– Prendete il bambino sulla schiena (a cavallo) e poi iniziate a cercarlo “(nome bambino) dove seiiiiii?????”
– Indossate una maglietta con un nastro al collo e fate scomparire la testa dentro la maglietta mentre tirate la cordicella, poi chiedete aiuto al bambino.
– Fate un grande pallone con alcuni chewing-gum e poi fatelo esplodere …
– Date rinforzi primari come se fossero bombe: per esempio, al posto di dare un pezzetto di cioccolato normalmente, fate finta di lanciarlo in aria, facendo il suono del missile che vola in alto, poi quando lo mettete nella bocca del bambino fate il suono della bomba che esplode.
– Annusate i piedi facendo la faccia disgustata e un suono adeguato … presto il bambino vi metterà i piedi sotto il naso!
– Mettete il bambino sul tavolo per fargli fare un po’ di break dance: disteso sulla pancia, con la testa verso di voi, mettete la mano sinistra sui suoi piedi e la destra sulla testa e fatelo ruotare.
– Fate volare il bambino sui vostri piedi, poi dite che è il turno dell’orsetto e fate volare l’orsetto, poi di nuovo il bambino e così via (insegnate anche ad aspettare il turno!).
– Tirate su il telefono e dite “E’ per te”, poi continuate il dialogo.
– Dite “Braccia su” e poi fate il solletico.
– Fate in modo che il bambino vi prema il naso e tirate fuori la lingua. Se poi tira l’orecchia sinistra, la lingua va a destra, e viceversa.
– Fate che siano l’orsetto, un pupazzo, una bambola a fare gli esercizi.
– Giocate al solletico (in vari punti).
– Girate il tavolo con le gambe verso di voi, nascondetevi e quando il bambino si alza per cercarvi o ruggite o fate finta di essere spaventati.
– Prendete in braccio il bambino e fate finta di farlo cadere … per riprenderlo su prima che tocchi il pavimento.
– Fate finta che il tavolo sia una tenda, mettete sopra una coperta e nascondetevi sotto.
– Sventolate carte in viso al bambino.
– Mettete delle calze sulle mani del bambino e ditegli “Batti le mani” o qualche altro comando simile.
– “Oh, vuoi un pezzetto di biscotto nell’orecchio? Noooo. Nel naso? Noooo. Sulla testa? Noooo. In bocca!!”
– Mettetevi in grembo il bambino e fatelo giocare a cavalluccio (e poi cade in mezzo alle gambe) o lanciatelo per aria giocando e fatelo atterrare su un materasso o su un divano.
– Date dei baci “solleticanti” sulla pancia o sul collo.
– Tortura dei capelli: mettete il bambino a pancia in su e tenetelo fermo, poi “spazzolate” la sua faccia con i vostri capelli, dicendo qualsiasi cosa vi venga in mente per anticipare l’evento. ares 008
– Battaglia dei cuscini.
– Prendete il bambino in braccio, poi fate finta che sia il manubrio della vostra moto, mettete in moto, girate a destra e sinistra (facendo bene tutti i suoni!) e poi …. incidente!!!
– Mostro del palmo. Disegnate un mostro sul palmo della mano e poi usate l’altra mano sul polso per fermare il mostro. Ma il mostro è più forte! Fatevi aiutare dal bambino a fermarlo!
– Fate in modo che il bambino vi dia da mangiare.
– Fate un balletto da “Il re ed io” dove ballate sempre nella stessa direzione, poi giratevi e ballate nell’altra.
– Mettete dello scotch sulla bocca e cercate di parlare, o fate finta che una vostra mano vi voglia tappare la bocca.
– Macarena
– “Ho un segreto”, poi fate finta di sussurrare qualcosa in un orecchio e invece fate il solletico.
– “Jump” (Salta) di Van Halen con un modello, bisogna saltare solo quando lo dice la canzone.
– Mettete le sedie vicine e andate a fare un giro in macchina. Allacciate le cinture, controllate le frecce, il clacson, etc.
– Fate finta che vi faccia male il cuore.
– Mettete il bimbo in una coperta, avvolgetelo e poi dite “Vieni qui”. Non fatelo con bambini che non capiscono la stupidità della situazione.
– Girate un bambino legato per la vita in cerchio, dicendo “Ora andiamo a sinistra, no a destra, no a sinistra, …”
– “Sono una vecchia teiera” e fate finta di rovesciare dell’acqua dicendo “Spingimi e rovescio dell’acqua”.
– Il tappeto magico di Aladino: mettete il bambino su un tappeto o una coperta e fatelo tiratelo in giro per la stanza.
– Colpite (con gentilezza!) il petto del bambino alternativamente con le mani per fargli capire la differenza nel sentire un suono con l’eco.
– Giocate a calciare la lattina
– Innaffiate le piante
– Imitate il bambino: il bambino dice uh e mette le mani sul tavolo e voi fate lo stesso. Dopo un po’ il bambino capisce che può condurre lo show come rinforzo.
– Ascensore: prendete il bambino e sollevatelo “Primo piano!”, un altro po’ “Secondo piano!”, “Vuoi andare al terzo piano?” “Oh no, l’ascensore ondeggia!” 8 trend 010
– Cavalcare la sedia: Mettete il bambino sulla sedia e poi sollevatela piano. Fate attenzione, può spaventarsi. Controllate sempre l’espressione del suo viso. Non appena capiscono bene la situazione, piace molto. Attenzione però a non farvi male: fatelo solo se siete forti abbastanza!
– Spostate la sedia (stesse raccomandazioni) “Attenzione tieniti stretto!” poi spingete la sedia un po’ indietro e guardate come reagisce il bambino, eventualmente continuate.
– Fate finta di andare in giro da qualche parte e state attenti alle buche che trovate per strada!
– Ragni con le vostre mani: lasciateglieli schiacciare!
– Fate finta di togliergli delle parti del corpo: “Ti ho preso il naso, ora lo metto nella borsa! Lo vuoi di nuovo?”
– Mescolate il vostro naso con il suo, le orecchie, le zampe del gatto.
– Mettete degli animali di peluche dentro la sua camicia, maglietta, pantaloni.
– Prendetelo per le ascelle e fategli fare un bel giro (attenzione a non girare troppo!!)
– Gonfiate la faccia, facendo finta di usare una pompa da bicicletta. Ora non potete parlare, ma prendetegli le mani e fatevi sgonfiare la faccia. Potete anche fare finta di avere un buco e lui lo deve aggiustare.
– Mettete le sue mani sulle vostre, lui deve tirarle via prima che voi gli possiate dare una botta.
– Gioco delle mani: una sull’altra, sull’altra, sull’altra
– Fate finta di schiacciare un uovo sulla sua testa: mettete un pugno sulla sua testa, fate finta di schiacciare con l’altra mano, poi le due mani vanno giù sulla faccia …
– Prendete a prestito dei trucchi di scienze: il bicarbonato nell’aceto fa uno strano effetto!
– Ballate e poi FERMATEVI in qualsiasi posizione siate quando la musica si ferma.
– Fate qualche trucco magico: tirate fuori una caramella dal suo orecchio!
– Fate finta di fare un elettroshock: mettete i pugni sul suo corpo e vibrate, oppure lui lo fa a voi e voi dopo vi comportate in maniera stupida.
– Disegnate dei bottoni su un foglio, poi fategliene premere uno e voi fate qualcosa (saltate, ballate, etc.), poi ne preme un altro e vi fermate, poi ne preme un altro e fate qualche altra cosa, etc. (il bimbo non sa mai cosa farete)
– Versi stupidi (magari mentre gonfiate la faccia)
– Soffiate o dite cose stupide dentro una tazza per sentire l’eco
– Solletico
– Bacini
– Prendete le gambe e fategli battere i piedi per terra (gentilmente!)
– Solletichino con la bocca sul suo palmo della mano
– Cantate un pezzo della sua canzone preferita
– Muovete la sua sedia come se ci fosse un terremoto
– Qualsiasi cosa lui possa anticipare: per esempio, fate finta con la mano di essere un ragnetto che sale sul braccio e poi gli fa il solletico sotto il mento (ditegli “Ecco che arrivo …!”)
– Massaggiatelo
– Muovete le sue braccia come se nuotasse o se inneggiasse a se stesso
– Tirate indietro la sua sedia dopo un conto alla rovescia
– Cantate canzoni mentre lo fate saltare sulle ginocchia
– Cantate canzoni in cui mettete il suo nome
– Fate sì che i suoi animali di peluche saltino e lo lodino
– Usate un pupazzo per mangiare i piedi o le dita
– Fate finta di mordere la sua schiena
– Sussurrate qualcosa di stupido nel suo orecchio
– Mettetelo a testa in giù e fate finta che sia una scopa
– Imitate parti di discorso o personaggi dai suoi cartoni preferiti
– Fategli premere un bottone immaginario che mette in moto la “macchina dei bacini”
– Giocate a nascondino
– Mettete il bambino tra le vostre gambe mentre guarda in avanti e fate finta di essere in una barca e di remare, sempre più forte.
– Mettete una coperta sul tavolo e fate finta di andare in campeggio, potete nascondervi tutti e due sotto la tenda, oppure lui è dentro e voi siete fuori e fate finta di arrivare da direzioni diverse e gli fate il solletico.
– Quando disegnate soprattutto, fate che il disegno sia un rinforzo: per esempio, se il bambino fa bene un quadrato, disegnate qualcosa, o scrivete le lettere del suo nome, o fate un aeroplanino con il foglio.
– I capelli lunghi possono essere un aiuto: fate finta di essere il cugino It (da “La famiglia Addams”) con i capelli sopra gli occhiali.
– Potete disegnare delle faccine sulle dita e giocare
– La corda matta
– Mettetevi un fazzoletto sulla faccia e soffiatelo via, poi il bambino deve fare lo stesso.
– Ci sono elastici per capelli che potete mettervi al posto, o usare come denti se fate il leone o la tigre.
– Legate insieme le sue calze e ditegli “Vieni qui”, ma state attenti a prenderlo subito!
– Gonfiate un pallone (senza chiuderlo) poi fate finta di darlo al bambino e lasciatelo andare in giro per la stanza
– Fate una scatola e metteteci dentro ogni volta una cosa diversa
– Spingete la sedia del bambino indietro (facendo molta attenzione) e poi tenendo la sedia o la camicia, fate finta di non riuscire a trattenerlo.
– Legate insieme due bottiglie d’acqua trasparenti, per fare finta che sia un tornado … potete metterci dentro qualcosa di colorato, della sabbia, dei lustrini e persino una mucca finta per rendere tutto più “d’effetto”.
– Ricordate come si faceva con i colori a cera, che si colorava un foglio con i colori, poi si colorava sopra tutto di nero, poi con qualcosa di appuntito si toglieva il nero e sotto rimaneva il colore? Si possono preparare prima 4-5 fogli così e si toglie insieme il nero per trovare il colore e fare qualcosa.
– Tirate il bambino giù per la vostra schiena, poi tenetelo per i piedi e fate finta di cercarlo senza trovarlo.
– Mettetevi una scarpa in testa e fate finta che non ci sia niente di strano.
– Fate finta di prendergli il naso e fateglielo vedere (mettete il pollice tra indice e medio)
– Fate finta di rapinare una banca
– Fate finta di sedervi sopra il bambino (su un divano o simile) e poi fate finta di cercarlo.
– Giocate allo scienziato pazzo (per esempio con l’alka seltzer potete fare una pozione che “frizza”)
– Bob Marley (ballate con la musica reggae)
– Fate i gargarismi
– Mettete insieme fogli di carta con le graffette (la puntatrice)
– Fate finta di rispondere al telefono con una banana “Ehi è per te!”
– Mettete un palla o un cuscino dietro nella camicia del bambino e aspettate che cerchi di prenderlo.
– La schiuma da barba può essere veramente divertente: potete fare una montagna e le macchinine ci finiscono dentro o si può semplicemente toccare!
– Carta con disegni olografici o dischi simili
– Con le costruzioni fate una torta di compleanno e cantate “Tanti auguri” soffiando sulle candeline (di costruzioni)
– Mettete un paio di occhiali con gli occhi che vengono fuori
– Karaoke
– Quel punto sopra il ginocchio che stringete e gli fa il solletico.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...