Autismo Sensoriale. L’importanza degli odori/La importancia de los olores

Vi segnalo questo articolo del Sole 24 ore che parla dell’individuazione di alcuni bambini autistici attraverso la loro reazione agli odori, con un’accuratezza dell’81%.

Per quanto mi riguarda sono sempre stata convinta che Ares non trovi con facilità la differenza fra odori gradevoli e odori sgradevoli. Ecco perché se cercate nel sito troverete un articolo su come ho impostato in  maniera maniacale il modo in cui Ares fa la cacca, sin da piccolo. Perché dovevo assolutamente evitare che venisse a contatto con le feci mentre andava al bagno. Da sempre cerco di stimolare in lui la ricerca degli odori gradevoli, oltre che mantenendolo sempre pulito e profumato, e facendoglielo notare, incitandolo anche ad annusare più spesso odori gradevoli, nel tentativo di “educare” il suo olfatto.

Nelle foto siamo al roseto di Roma, un luogo incantevole e perfetto per odorare.

Les adjunto un artìculo del Sole 24 ore que habla de la individuaciòn de algunos niños autistas a travès de sus reacciones a los olores buenos y malos.

Yo siempre he pensado que para Ares no sea nada fàcil hallar diferencias sustanciales entre el olor agradable y el olor desagradable. Es por ello que si buscan aquì en el Blog hallaràn un artìculo donde explico el modo maniacal en el que distribuì las acciones de Ares cuando va al baño a hacer caca. Siempre he tratado de estimular en èl la bùsqueda de los olores agradables, no sòlo mantenièndolo limpio y perfumado, sino tambien incitàndolo a oler màs a menudo los olores agradables, con la esperanza de “educar” su olfato.

En el artìculo se habla de còmo los niños autistas hallan olido de igual manera, con la misma intensidad, tanto los olores agradables  como los olores desagradables. Mientras los niños normales modulaban la respiraciòn para sentir los olores, la respiraciòn de los niños autistas permanecìa estable a pesar de que se cambiara el olor.

En las fotos que ven estamos en uno de los mayores jardines de rosas de Roma, un lugar encantador y perfecto para oler.

 

Autismo, percezione degli odori ne segnala la presenza

Nuovo test diagnostico rileva la presenza del disturbo con un’accuratezza dell’81%

I bambini affetti da autismo potrebbero percepire gli odori in modo differente. Non riuscirebbero, infatti, a distinguere tra quelli piacevoli e quelli sgradevoli. È quanto emerge da uno studio pubblicato sulla rivista Current Biology dai ricercatori del Weizmann Institute of Science di Rehovot (Israele), che hanno sviluppato un test in grado di diagnosticare la presenza del disturbo con un’accuratezza dell’81%.

Durante la ricerca, gli esperti hanno fatto indossare un dispositivo, collegato a due tubi, a un gruppo di bambini, fra i quali ce n’erano alcuni autistici. Il tubo rosso inviava al loro naso odori differenti, alcuni piacevoli, altri sgradevoli. Il tubo verde, invece, registrava i cambiamenti nelle modalità di respirazione dei partecipanti.

Nel corso l’esperimento, gli autori hanno osservato che mentre l’intensità del respiro dei bambini non autistici variava a seconda del tipo di aroma, quella dei bimbi affetti dal disturbo restava inalterata. Inoltre, è emerso che il programma informatico cui era collegato il dispositivo era in grado d’individuare la presenza dell’autismo con un’accuratezza dell’81%.

Gli scienziati sono anche riusciti a dimostrare che quanto più a lungo i bambini inalavano gli odori sgradevoli, tanto più gravi erano i sintomi del disturbo. “I bambini affetti da autismo non mostravano nessuna modulazione respiratoria -, spiega Liron Rozenkrantz, che ha partecipato alla ricerca -, annusavano l’aroma dello shampoo allo stesso modo in cui sentivano l’odore del pesce marcio”.

di Nadia Comerci s.p.
Pubblicato il 13/07/2015

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...