Come i genitori possono praticare la terapia A.B.A. a casa

Il mio Blog è nato nel 2017 con l’intento di fornire suggerimenti, soprattutto ai genitori, che non possono permettersi un terapista A.B.A. L’ideale, certo, sarebbe affidarsi ad un professionista, ma purtroppo non è sempre possibile per via dei costi eccessivi della terapia A.B.A., oppure perchè non si trovano i terapisti o i centri adatti in diverse regioni d’Italia. Ecco perchè questo articolo nel mio Blog non poteva mancare.

Che cos’è la terapia ABA? La terapia ABA è qualcosa che puoi eseguire a casa? Quest’ultima domanda mi viene posta regolarmente e la buona notizia è che la risposta è “sì”.

Allora, cos’è l’ABA?

Essenzialmente, la terapia ABA si concentra sul miglioramento di comportamenti e abilità specifici nelle persone autistiche. Ciò include abilità sociali, comunicazione e attività che riguardano l’autonomia.

Ad un livello molto alto, ecco come funziona il processo:

  • Un terapista ABA identifica un’abilità necessaria
  • Quando il bambino si impegna nell’abilità desiderata o nel comportamento appropriato, ottiene l’accesso a elementi di rinforzo
  • Nel tempo, questo rinforzo incoraggia il bambino a continuare a impegnarsi nelle abilità mirate 

Se vuoi sapere di più su questa terapia comportamentale consulta questo libro.

Voglio praticare l’ABA a casa: da dove inizio?

Quindi, ora sappiamo che è possibile fare la terapia ABA a casa, analizziamo ulteriormente i dettagli.

Oltre alla pazienza, alla dedizione e alla coerenza, concentrati su:

  • Aiuti
  • Rinforzi
  • Mostrare come si fa invece di dire come si fa
  • Analisi funzionale comportamentale (quello che succede prima e dopo un comportamento)
  • Fornire strumenti per una comunicazione funzionale

Usare rinforzi positivi e negativi

Come accennato in precedenza, l’area principale di interesse per l’ABA è il rinforzo. Il rinforzo positivo e il rinforzo negativo sono entrambi concetti che possono essere applicati con tuo figlio in casa.

I rinforzi positivi sono qualcosa che ti piace o desideri che ti venga dato dopo aver presentato uno specifico comportamento desiderato. I rinforzi negativi sono qualcosa che non ti piace o che non vuoi che ti venga tolto per rinforzare un comportamento.

Tieni presente che il rinforzo positivo aggiunge (+) qualcosa e il rinforzo negativo sottrae (-) qualcosa. 

A – Antecedente – Cosa si deve fare, cosa causa “ il comportamento ”

B – Comportamento – Cosa si fa a causa dell’Antecedente

C – Conseguenza – Cosa sta causando la continuazione del comportamento, cosa lo rinforza

Se guardi l’ Antecedente e il Comportamento ( A e B) di solito sono collegati. Cambiare la Conseguenza dovrebbe cambiare il modo in cui il Comportamento è collegato all’Antecedente .

Concentrati sull’affrontare un comportamento alla volta

La terapia ABA è utile per lavorare su un insieme di abilità specifiche. Prendi una cosa, un comportamento o un’abilità che desideri vedere cambiata o appresa, e questo è il tuo obiettivo per la tua terapia. Sì, puoi lavorare su più di un’abilità o comportamento alla volta, ma ogni comportamento o abilità avrà il suo piano/trattamento – è importante tenerlo a mente quando si prova la terapia domiciliare.

Vediamo un esempio: il tuo bambino autistico in età scolare ha colpito il fratellino. 

A – Cosa ha causato il comportamento. Perché si è messo in atto questo [comportamento]? Per attenzione o per rabbia/ansia.

  • Es: useremo per rabbia/ansia

B – Riguardo al loro comportamento, cosa vuoi cambiare?

  • Es: vorrei cambiare l’atto di violenza (colpire) fornendo al bambino un modo efficace per calmarsi adeguatamente.

C – Scegli un piano di attacco: utilizzerai Rinforzo Positivo o Negativo?

  • Come utilizzerai il rinforzo?: Fornirò la tattica di distensione, di contare fino a dieci e fare tre respiri profondi e lenti quando il bambino si arrabbia prima di picchiare un altro bambino.
  • Oppure: insegnerò al bambino a dire: “sono arrabbiato, lasciami stare”, al posto della violenza

Implementare le tue strategie ABA

Quando imposti un piano per togliere un comportamento problema è assolutamente necessario raccogliere i dati. L’ABA è definito come un approccio scientifico alla comprensione del comportamento. Le decisioni riguardanti l’efficacia dell’intervento si basano sui dati raccolti. Sulla base dell’analisi dei dati, il genitore o l’interventista può scegliere di continuare con l’intervento o modificare l’intervento per produrre risultati positivi nel bambino.

1. attuare l’intervento

2. raccolta dati

3. analizzare i dati

Queste sono alcune attività e suggerimenti semplici, che senza alcun tipo di formazione, puoi fare a casa con tuo figlio, in attesa, magari di cominciare con un terapista: 

Ridurre il tempo davanti allo schermo

Nella società odierna, i bambini utilizzano la tecnologia molto presto e iPad e telefoni sono una parte normale della vita quotidiana. Gli studi hanno dimostrato che stare davanti a uno schermo per troppe ore può ridurre la capacità di un bambino di leggere le emozioni umane e interagire con gli altri. E’ quindi fondamentale che i bambini nello spettro autistico (o con un disturbo dell’elaborazione sensoriale) trascorrano un tempo limitato davanti a uno schermo per evitare la sovrastimolazione. 

cambia completamente la tua impostazione

Se tuo figlio ha problemi di linguaggio, è ora di farla finita con gli aiuti eccessivi. Vuole un foglio per disegnare? Aiutalo a comunicare: “cosa vuoi? “Un fo…?” e lascia che sia il bambino a finire la parola. Subito dopo prendi il foglio e ripeti: “ecco il foglio”, candendo bene la parola. Loda il bambino ogni volta che te lo chiede o accenna a farlo in maniera spontanea.

usa trucchi di ogni genere per incentivare il linguaggio

Pensa a qualsiasi trucchetto per incoraggiare il linguaggio di tuo figlio. A lui serve disperatamente riuscire a comunicare, in qualche maniera, quello che vuole, per cui non lasciare che ogni volta ti prenda il braccio e ti porti dall’oggetto desiderato, ma aiutalo!. Esempio, potresti inserire gli oggetti che ama di più in un barattolo di vetro chiuso che lui non riesca ad aprire. Lo vede, lo vuole ma non può prenderlo, quindi tu sarai nei paraggi in attesa che venga da te e a quel punto…: “sì, ciao amore, dimmi” e lo aiuti a dire ciò che vuole.

Coinvolgimento completo della famiglia

Mantenere tutti i membri della famiglia coinvolti nella terapia A.B.A. può aiutare a fornire coerenza, rinforzo e generalizzazione. Ad esempio, se il bambino sta cercando di mantenere il contatto visivo durante la conversazione, sarà utile che si eserciti con altri membri della famiglia. Questo concetto vale per qualsiasi altro comportamento tu voglia ottenere o per qualunque piano di lavoro tu stia facendo. Il bambino impara con te, ma poi deve generalizzare l’insegnamento con altre persone in altri luoghi. La famiglia, quindi, diventa fondamentale.

SIEDITI con tuo figlio

Siediti di fronte a lui. In principio è fondamentale che il bambino ti veda. Rendilo il più divertente e tattile possibile. Fornisci molti elogi se il bambino si siede quando glielo chiedi.

GUARDAMI 

Questo è un buon esercizio per incoraggiare tuo figlio a stabilire e mantenere un contatto visivo con te. Per fare questo, usa uno stimolo visivo come soffiare le bolle. Questo può anche essere incorporato con l’attività di cui sopra, una volta che il bambino ha sviluppato la sua capacità di stare fermo su una sedia.

Struttura le giornate

Per i bambini nello spettro autistico, la struttura può fornire conforto a casa e a scuola. Ciò potrebbe includere la colazione e la cena alla stessa ora ogni giorno, dedicare lo stesso periodo di tempo ogni sera per fare i compiti, stabilire un tempo preciso per usare il tablet, un altro per giocare al parco, uno per rilassarsi prima di dormire.

Crea calendari visivi

Non possono mancare nella casa di un autistico i cartelloni o le agende visive con immagini, foto di cosa deve accadere e quando accadrà. I supportivi visivi rendono la vita prevedibile e tolgono l’ansia dei bambini.

ABBINA I COLORI 

Per questo esercizio, prova a utilizzare oggetti di casa che tuo figlio conosce bene. Gli esempi includono macchinine, pastelli o calzini. Seleziona un oggetto e chiedi a tuo figlio di abbinare tutti gli altri articoli dello stesso colore. Inizia con colori della stessa tonalità. Man mano che tuo figlio sviluppa le sue capacità, incorpora diverse sfumature di ciascun colore nell’attività.

IDENTIFICA LE EMOZIONI

Questa è una grande attività per i bambini che lottano con la regolazione delle emozioni. Stampa una serie di emoji (come una faccina sorridente, triste e arrabbiata, ecc.), Quindi posizionali a faccia in giù. Tuo figlio quindi ne prende uno alla volta e deve identificare l’emozione corretta. Puoi anche utilizzare questa attività per aprire discussioni più ampie sulle emozioni proprie e altrui. Ricorda di aiutarlo se non conosce l’emozione. Evita sempre le frustrazioni.

Impara a creare storie sociali

In questo articolo trovi tutti gli spunti necessari per creale e in quest’altro articolo trovi esempi di storie sociali. Quando non sai come fare, pensa alla storia sociale e cerca di capire se può aiutarti a risolvere qualche problema di comportamento. 

ORDINA GLI ARTICOLI di CASA per stanza

Questa attività richiede immagini e foto delle stanze della casa e degli oggetti tipici che si trovano in ogni stanza. Puoi anche usare oggetti comprati online come questi. Il tuo bambino dovrà abbinare ogni oggetto a ogni stanza, il che è un ottimo modo per sviluppare alcune abilità di vita di primo livello.

IDENTIFICA LA FUNZIONE

Anche in questo caso, è necessario reperire schede, come queste, con azioni diverse. Tuo figlio deve identificare l’oggetto e la stanza giusta dove fare una precisa azione illustrata nella scheda. Questo aiuta a sviluppare sia la sua abilità funzionale che il suo vocabolario.         

RICORDA, IL RINFORZO POSITIVO È VITALE 

Le moderne tecniche di terapia ABA mirano a incorporare attività divertenti e stimolanti nella routine quotidiana di tuo figlio. Ma affinché le abilità e i comportamenti appena acquisiti rimangano fedeli, è necessario utilizzare il rinforzo positivo. Questo può significare molte cose diverse, come elogiare tuo figlio ogni volta che un’attività viene eseguita correttamente o dare a tuo figlio l’accesso a elementi di rinforzo, come i giocattoli preferiti, cibi preferiti o attività preferiti.

Quando si utilizzano tecniche di terapia ABA a casa è bene sperimentare attività diverse, in diversi momenti della giornata, con diversi membri della famiglia. Questo ti permetterà di scoprire quali attività sono le più efficaci e quali sono i momenti migliori per svolgerle.