Suggerimenti per insegnare ai bambini autistici a vestirsi da soli

La maggior parte dei bambini, ad un certa età, comprende il concetto di vestirsi. Ma per un bambino autistico può essere un compito scoraggiante. Sono tante le abilità che bisogna imparare PRIMA di poter riuscire a vestirsi in maniera completa e corretta.

  • Bisogna saper scegliere i propri vestiti.
  • Essere in grado di valutare il tempo / la stagione – per sapere cosa indossare.
  • Servono delle abilità motorie specifiche per manipolare lacci, bottoni e cerniere.
  • Bisogna conoscere la differenza tra fronte e retro .
  • Serve coordinamento per infilarsi la maglietta ed equilibro per indossare i pantaloni
  • Bisogna, inoltre, conoscere la sinistra e la destra per riuscire ad indossare le scarpe.

Il semplice atto di indossare i vestiti, azione quotidiana che facciamo senza pensarci, deve essere suddiviso in diversi passaggi quando si tratta di persone autistiche.

Ares ha cominciato ad indossare i calzini da solo quando era molto piccolo. Sin dall’infanzia, anche tramite alcune app e giochi, ha imparato molto bene il nome dei vestiti e la stagione nella quale si indossano.

CORRELATO: INSEGNARE LE AUTONOMIE PASSAGGIO DOPO PASSAGGIO

La mattina, prima di andare a scuola, è più facile (e più veloce) vestire Ares piuttosto che lasciarlo vestirsi da solo. Io mi metto 5 minuti a vestirlo e lui si mette 15. Ma, come dico sempre: tutto il tempo perso oggi insegnandogli un’abilità è tempo guadagnato domani quando Ares vivrà senza di me.

Insegnare ad Ares a vestirsi da solo è stato un processo graduale. Ecco alcuni suggerimenti che ci hanno aiutato nel tempo:

Insegna prima a spogliarsi. Prima di iniziare a insegnare ad Ares come vestirsi, gli abbiamo insegnato come spogliarsi. Spogliarsi è più facile e anche se non sembra, aiuta a comprendere come vestirsi.

Davanti/ Dietro. Quando aiutavo ad Ares a vestirsi da solo, gli mostravo sempre il davanti e il dietro di ogni capo. Gli mostro sempre l’etichetta e il disegno che c’è nella maglia, ad esempio: ora sa controllare la posizione di entrambi e può riconoscere quando ha messo qualcosa nel modo sbagliato. A volte mette ancora le cose al contrario, ma spesso capita perchè è distratto. Ogni volta che sbaglia lo porto davanti allo specchio e gli faccio notare lo sbaglio. Allora lui, da solo, indossa correttamente la maglietta.

531b6107f9f39b9845da0531de47498f

Dividi l’armadio in sezioni: Ad Ares aiuta tanto sapere che a sinistra ci sono i pantaloncini corti, sopra le magliette della scuola e a destra i jeans. Facilita tanto la velocità nel vestirsi, soprattutto la mattina quando il tempo vola, prima di andar a scuola

Inizia ad insegnare quando hai tempo.  E’ chiaro che non puoi cominciare ad insegnare quando vai di corsa. Scegli il momento opportuno, ad esempio il week end, quando hai davvero spazio per insegnare con calma.

Concedi la possibilità di scelta. Ho chiesto sempre ad Ares cosa vuole indossare fra tre possibilità. Scegliere gli permette di sentire che ha lui il controllo e gli insegna a prendere decisioni.

All’inizio compravo sempre calzini con talloni e punta colorate: tuttora gli prediligo perchè è più semplice per Ares capire come indossarli. 

Spezzettare l’insegnamento: ricorda che insegnare per gradi è alla base del successo quando si tratta di persone autistiche. Che sia un insegnamento retrogrado (cominciando dall’indietro) oppure anterogrado (cominciando dall’inizio), i risultati si ottengono soprattutto se insegni un passaggio alla volta.

Il cappotto dal cappuccio: quando Ares era piccolino e non riusciva ad indossare bene il cappotto mi resi conto che la svolta era farlo cominciare dal cappuccio. Una volta infilato il cappuccio, poi inseriva un braccio, poi l’altro ed era fatta. Ora ormai non gli serve più farlo: indossa perfettamente il suo cappotto anche inserendo correttamente la cerniera.

Se necessario, usa video dimostrativi: Oltre alle immagini, mi sono stati di aiuto i video dimostrativi, soprattutto per le cerniere, anche se alla fine, il successo arrivò mettendomi dietro di Ares e facendo “le sue mani”, per fargli capire qual era l’azione da compiere per inserire la zip nel cursore.

Usa i pannelli multi attività: Oltre ai supporti visivi, possono essere d’aiuto anche i pannelli multi attività, dove inserisci cerniere, bottoni da abbottonare ed altre abilità. Però ricorda sempre che l’azione che si compie con un pannello nell’atto di, ad esempio, inserire un bottone nell’asola, non è uguale all’azione di inserire il bottone indossandolo su se stessi. Per cui ricorda sempre che il modo migliore per imparare è fare pratica sui propri abiti.

Tavola-delle-attività-Montessori-8

Sii paziente. Ares si è messo diversi anni per imparare a vestirsi completa e  correttamente. Allacciarsi le scarpe, indossare i calzini, indossare pantaloni, mutande, magliette, cappotti, cerniere ed infine indossare la cintura sono state tutte fasi diverse, che però oggi rendono più semplice la sua vita e anche quella delle persone che gli stanno attorno:

Annunci