Esercizi per migliorare il contatto oculare nelle persone con autismo

Stabilire un contatto oculare, che è una forma non verbale di comunicazione, spesso crea molta ansia nei bambini con autismo, i quali, alla fine, scelgono di non guardare gli altri negli occhi. 

Tormentarli dicendo continuamente: “guardami, guardami”, non è proprio la strada giusta ma dovete cercare di usare i più svariati metodi per ottenere il suo sguardo. Qui ve ne propongo alcuni, che spero possano aiutarvi:

  • Insegnare al bambino che può ottenere informazioni quando segue lo sguardo della gente

Metti in fila 5 o più tazze piccole, distanti almeno 10 cm e girale. Metti una caramella o qualcosa di preferito del bambino sotto una delle tazzine. Digli “il tuo dolce è qui” guardando la tazzina scelta e poi chiedi al bambino di girarla. Se il bambino indovina nel suo primo tentativo, significa che sta prestando attenzione al tuo sguardo e può consumare lo spuntino subito. Se fallisce, rimuovi lo snack, indicando che non ci è riuscito e riprova. Suggerimento: nelle fasi iniziali, osserva la tazza per un periodo più lungo. Quando il bambino è allenato, aumenta la difficoltà dando uno sguardo alla tazza scelta e riducendo le istruzioni verbali, in modo che il bambino possa abituarsi a seguire lo sguardo delle persone da solo.

  • Insegnare al bambino che può ottenere ciò che desidera più velocemente quando le persone gli prestano attenzione.

Mentre giochi al suo gioco preferito (ad es. solletico, cantare canzoni, ecc.), fermati quando il bambino meno se lo aspetta. Lodalo verbalmente (ad esempio stai guardando me! Giochiamo!) e riprendi il gioco come rinforzo quando inizia il contatto visivo. Ogni segmento dovrebbe essere composto da almeno 4 prove. Suggerimento: nelle fasi iniziali, meglio essere al livello degli occhi del bambino per avere successo. Ritorna ad un’altezza naturale e aggiusta gradualmente la richiesta una volta che il bambino se ne rende conto.

  • Insegnare al bambino che può ottenere ciò che vuole in modo più efficace se le persone gli rispondono

Tieni lo snack o il giocattolo preferito del bambino dandogli la schiena. Girati verso di lui una volta che ti tocca sulla spalla o chiedi verbalmente di farlo. Se il bambino ti guarda quando ti giri, lodalo verbalmente e rafforza il comportamento con lo snack / giocattolo desiderato. Fai capire al bambino che un buon comportamento (cioè guardando) porterà a conseguenze positive. Se non riesce a guardare entro 3 secondi, indica che ha perso il rinforzo tornando alla posizione originale. Suggerimento: nelle fasi iniziali, stare al livello degli occhi del bambino per avere successo e tornare ad un’altezza naturale una volta che se ne rende conto. Regola la velocità con cui ti giri verso di lui per allungare la durata in cui deve tenere il suo contatto visivo.

  • Fate delle bolle, tante bolle, fermatevi all’improvviso e aspettate. Questo metodo è spesso molto efficace per suscitare il contatto visivo.
  • Contatto visivo per nome: invitate al bambino a guardarvi chiamandolo per nome, con accanto al vostro orecchio un giocattolo o un dolce preferito del bambino. All’inizio restate vicino a lui poi uscite dalla stanza, lo chiamate e aspettate che lui esca e vi guardi (rinforzo)
  • Prendete il rotolo interno dell’asciugatutto di carta e fatevi guardare dal bambino dentro mentre voi lo guardate dall’altra parte. Inizialmente rinforzate con frasi o cibo; qualunque cosa il bambino/allievo faccia per avere il rinforzo, siate sicuri di rinforzare solo quando sta guardando dal tubo.
  • Potete usare un naso rosso da clown, un paio di occhiali giganti, una parrucca vistosa. Provate ad indossarli durante la sessione e di nuovo rinforzate quando lo studente vi guarda direttamente negli occhi, diminuite poi progressivamente.
  • Provate con del trucco come glitter, mascara colorato o un ombretto vivace ….qualunque cosa attiri l’attenzione sui vostri occhi.

E ricordate, ogni qualvolta vostro bambino/allievo vi chiederà qualcosa GUARDATELO SEMPRE con occhi esagerati e se vi guarda lodatelo!avery

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...