Attenzione! Leggera sterzata tematica del mio Blog. Più articoli su alimentazione e salute nell’autismo

ATTENZIONE! Questo blog è nato per diffondere l’A.B.A., una terapia comportamentale che amo dal primo giorno in cui ho avuto la possibilità di applicarla con Ares. L’intento del mio blog e di tutte le pagine a lui collegate, è quello di far vedere come ho fatto, nel tentativo di aiutare le numerose famiglie che non possono permettersi l’onerosità economica di una terapia che invece dovrebbe essere gratuita per tutti. E questo mio impegno non cambierà MAI!

TUTTAVIA, non direi il vero se non vi dicessi che Ares, nei primi anni della sua vita, autistica, e fino a qualche anno fa, ha raggiunto risultati comportamentali migliori e più costanti, grazie ad interventi a 360 gradi: biomedici, sensoriali…ogni intervento fatto mi ha donato qualcosa: la dieta senza glutine e caseina mi ha ridato lo sguardo, l’intervento sensoriale ha migliorato il linguaggio e via dicendo.

Ecco perché, senza che arrivo a fare una sterzata tematica sostanziale, d’ora in poi, con più frequenza, sottoporrò al vostro giudizio, articoli e studi che riguardano anche la parte biomedica nell’autismo, in modo che, non essendo un medico, possiate arrivare per conto vostro, alle più opportune conclusioni, consultandovi con i vostri pediatri o medici di fiducia, o semplicemente indagando e studiando la strada migliore per vostro figlio.

Nel tempo, come poi capita anche ai bambini normodotati, mi sono resa conto che i miglioramenti comportamentali di Ares andavano di pari passo con il suo benessere fisico e mi è capitato più volte di bloccare qualunque seduta ABA perchè Ares non stava bene: era più iperattivo, non voleva stare seduto, era nervoso, stereotipato più del dovuto, poco concentrato. E a quel punto, correggendo qua e la: un pò la dieta, un po’ qualche supplemento, tutto tornava nella norma e l’ABA poteva ricominciare alla grande.

Ad oggi ho sospeso tutto: Ares non segue più diete rigide. Ma quando colgo qualche comportamento eccessivo (oramai davvero poche volte), torno indietro e riprendo le stesse abitudini di quando era piccolo: sospendo il latte, il glutine, la cioccolata… e faccio giornate di riso, fagioli, qualche succo senza zucchero (non sia mai abbia la candida intestinale), e volendo gli faccio fare qualche esami delle feci, per scongiurare parassiti, Giardia, o simile: tutti elementi che, se presenti nell’organismo, soprattutto di un ragazzo con autismo, aumentano il nervosismo, i dolori di pancia che ragazzi come i nostri non riescono spesso a descrivere, l’insonnia e tanti altri disturbi apparentemente inspiegabili.

 

un abbraccio,

Bàrbara

Annunci

5 Comments

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...