Cosa regalare ad un bambino/ragazzo con autismo? Ecco alcune idee

Ebbene sì, ho lavorato per voi, ed ho raccolto dieci idee bellissime che piaceranno ai vostri ragazzi, piccoli o più grandicelli. In queste idee converge il divertimento e la didattica, il ludico e l’insegnamento. Spero che vi piacciano.

  • Carte da linguaggio (cibo): Le trovate QUI. Si tratta di schede, in questo caso con immagini del cibo, che possono essere usate per insegnare i nomi, per fare appaiamenti, per indicare le categorie, anche con bambini piccoli o molto gravi. 61uNDjpyfZL._SL1000_
  • Gioco sugli opposti: Stupendo questo gioco che insegna gli opposti: sotto, sopra, avanti, dietro, ecc. Può essere usato a scuola oppure a casa. Le schede sono coloratissime e divertenti. Le trovate QUI.81WgkxaRFkL._SL1500_
  • Perline in legno di grande dimensione: Questo gioco è perfetto per potenziare la motricità fine, a qualsiasi età. Lo trovate QUI, ed è colorato e divertente.71naZ-CQx1L._SL1279_
  • Cestone di alimenti finti: Perfetti per imparare il nome degli alimenti, per dividerli in categoria, fare la spesa, migliora la creatività. Lo trovate QUI. 61k8ty3lL4L._SL1000_
  • Puzzle personalizzati: Costano poco e sono irresistibili. Li trovate in QUESTO sito e potete sbizzarrirvi facendo stampare di tutto: la loro foto, la vostra foto, quella della macchinina preferita, del loro oggetto preferito
  • Libro personalizzato con il suo nome: guardate che bellezza! in QUESTO sito potete personalizzare un libro di favole con il nome del vostro bambino o ragazzo. 71jNc81B8SL._SL1200_

 

  • Le piste: stimolano la coordinazione occhio-mano, la creatività e il gioco d’immaginazione: i bambini immagineranno di poter parcheggiare tutte le loro macchinine nel parcheggio e avranno a disposizione il loro elicottero privato ogni volta che vorranno alzarsi in volo e andarsi a fare una bella vacanza. in QUESTO sito potete trovare tante idee.Garage-3-livelli-parcheggio-pi_01826236
  • Filò della Quercetti: è un gioco molto carino, ideale per la coordinazione motoria, e che rende concreto il risultato dell’azione perchè si vede subito quello che stai creando, con la differenza che invece di un disegno, è una specie di cucito, e lo puoi disfare all’istante. Ares ancora lo usa nel tempo libero. Lo trovate QUI915gj1H12lL._SL1500_
  • I giochi giganti (li trovate QUI): qualsiasi tipo di gioco GIGANTE che troviate in giro è ottimo per attirare l’attenzione dei ragazzi e bambini con Autismo. Qui vedete qualche esempio:

    Questo slideshow richiede JavaScript.

  • Il Parlagioco invece è un libro creato proprio per un bambino con Autismo e serve per comunicare giocando. Lo trovate QUI:MAS12
  • Puzzle a strati: questo puzzle l’ho usato per un periodo con Ares quando studiava le parti del corpo. E’ un puzzle con più funzioni che secondo me riesce a far tenere i bimbi fermi e concentrati per qualche minuto. Lo trovate QUI:17129_k_8
  • I birilli: sembra sciocco consigliarvi un gioco così semplice e scontato, ma nel tempo ho capito che i birilli sono un passatempo perfetto per gli autistici. Ares, a 17 anni, ci va spesso a giocare, ed è sempre entusiasta perchè il principio del gioco: lanciare la palla e veder cadere i birilli, è un’azione ripetitiva e certa che piace parecchio ai ragazzi con questo disturbo. Pensateci. Li trovate QUI. SACCA-10-BIRILLI-toys-center-31
  • Trova l’intruso: è un altro gioco favoloso, divertente, istruttivo. Lo potete comprare QUI:1024_e6308a_cross_out_1
  • Il gioco dell’impiccato: perfetto per imparare nuove parole. Potete comprarlo QUI:impiccato_10
  • Risulta: un gioco per elaborare sequenze logiche, colorato e divertente, utile per passare il tempo durante le file lunghe fuori casa, oppure nei giorni festivi in cui veramente c’è ben poco da fare. Lo trovate QUI71DEDwxbYfL._SL1500_

 

Altrimenti, se non vi convince nessuno di questi giochi che vi ho elencato, potete regalare un bel Tablet, dove poi ci si può scaricare un mondo intero di Applicazioni e Giochi, come questa di cui ho parlato in passato QUI.

un abbraccio, e buon divertimento,

Bàrbara

2 Comments

Ti è sembrato utile questo articolo? Lascia un commento