Mio figlio fra due anni non sarà più autistico. Pronta per i “festeggiamenti”

Non potevo non parlarne perchè penso sia una delle innumerevoli vergogne del sistema legislativo di questo paese, che, al compimento dei 18  anni dei nostri ragazzi fa scomparire la parola Autismo per sostituirla con altre come disturbo dell’età evolutiva, ritardo mentale, ecc. ecc.. Si tratta di un problema di codici nosografici, che si potrebbe facilmente risolvere, ma che finora non ha trovato soluzioni, nonostante abbiano alzato la voce diverse associazioni e giornalisti.

Quando diventano maggiorenni, i nostri figli passano dalla Neuropsichiatria infantile alla Psichiatria e finiscono nelle categorie della schizofrenia o del ritardo mentale, scompare l’assistenza mirata e, fino a qualche anno fa, addirittura dovevamo rifare la revisione della Diagnosi.

Soltanto dall’anno scorso abbiamo definitivamente ottenuto il grandissimo risultato di non sottoporre più i nostri figli a revisioni estenuanti dopo il compimento dei 18 anni. Grazie al decreto Semplificazione, diventato legge nel 2015,  tutti i disabili che sono stati titolari di accompagnamento in minore età, al 18° anno non dovranno più essere rivisti. Basterà inviare la documentazione necessaria per la richiesta della pensione d’invalidità, a cui come maggiorenni avranno diritto, ma ovviamente non saranno più autistici, bensì malati mentali. Bel paradosso no?, se pensiamo che quando ci danno la Diagnosi di Autismo ci dicono che è per sempre, poi all’improvviso l’Autismo scompare.

Dal 2014, per fortuna, si è riusciti anche ad ottenere l’esonero dall’accertamento per i minori autistici con una sola eccezione: quella in cui le “strutture di riferimento attestino disturbo dello spettro autistico di tipo lieve o borderline con ritardo mentale lieve o assente”. In questo caso, permane la possibilità di indicare la rivedibilità del minore. Il messaggio numero 5544 dell’INPS con oggetto: “Autismo: linee guida medico-legali”, lo trovate  QUI.

La lotta immane che tuttora dobbiamo portare avanti con fermezza e caparbietà, è quella che riguarda l’abbandono da parte dello Stato, dei ragazzi autistici dopo la scuola dell’obbligo. Non sto parlando della Diagnosi che “scompare“, bensì degli aiuti, delle attenzioni che devono avere le Istituzioni nei confronti dei nostri figli, e che raggiunto questo traguardo di crescita, si volatilizzano.

NON ESISTONO LUOGHI ADATTI AI RAGAZZI MAGGIORENNI CON AUTISMO CHE SIANO OFFERTI DALLO STATO ITALIANO. NON ESISTONO. E guardate che ci riguarda tutti, non è soltanto una questione che ha a che fare soltanto con i maggiorenni. Anche i vostri figli autistici piccoli compiranno un giorno 18 anni e se non lottiamo adesso insieme, si ritroveranno anche loro a cercare disperatamente un’associazione (a pagamento) che li accolga per passare le giornate, invece di restare a casa sul divano a fare stereotipie.

Le strutture che esistono sono quasi sempre piene. Servono residenze protette che siano idonee per l’assistenza degli autistici nelle forme più complesse, la legge sul Dopo di noi deve mettere a disposizione le risorse necessarie per garantire il rapporto 1:1 in questi centri, per offrire le adeguate terapie comportamentali a questi ragazzi e per rendere la vita alle famiglie meno onerosa, più serena e più degna.

La cronaca è piena di famiglie disperate e di genitori che si suicidano portandosi dietro i loro figli disabili dovuto alla noncuranza dello Stato, dovuto alla mancata sensibilità delle Istituzione nei confronti di un problema che riguarda TUTTI, e che ad oggi coinvolge veramente pochi. VERGOGNA!

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...