Autismo. Relax. Giocare con i sassolini/ Jugar con las piedrecitas

 

DSC_6590

Non è che sia proprio il gioco più appropriato del mondo, ma con l’autismo ho imparato a guardare tutte le cose con occhi diversi, e laddove prima qualcosa poteva destare in me meraviglia o perplessità, oggi guardo tutto con una prospettiva più ampia. Ecco perchè, quando è possibile, lascio Ares  giocare con i sassi, lo rilassa, chissà cosa pensa mentre lo fa, quale gratificazione trova nel toccarli, nel lasciarli, nel riprenderli. Basta lavare bene le mani dopo, ma la sensazione di pace che lui trova in un gioco così semplice non posso di certo togliergliela. Non mi va. 

Digamos que no es el mejor de los juegos, pero con el autismo he aprendido a mirar todas las cosas con ojos diversos, y donde antes , algunos hechos despertaban en mi ansia, maravilla o perplejidad, hoy veo todo con una prospectiva màs amplia. Por eso dejo a Ares jugar con las piedrecitas, lo relaja, quièn sabe  lo que piensa mientras lo hace, què gratificaciòn halla mientras los toca, los deja, los recoge. Basta que al final se laven bien las manos, pero la sensaciòn de paz que èl halla en un juego tan simple no puedo quitàrsela. No quiero.

Annunci

Ti è sembrato utile questo articolo? Lascia un commento